"Stige", arrestato finanziatore della campagna elettorale di Oliverio: Santelli e Occhiuto (FI) chiedono chiarimenti

santelli occhiutoroberto"C'è un aspetto politico che emerge dell'inchiesta Stige e fa il paio con le attese sull'inchiesta in corso su Calabria Verde. Il dato centrale è che una buona parte della struttura presidenziale della Regione è sotto indagine mentre apprendiamo che i boschi della nostra Calabria sono stati divelti con facilità e con spregio per i rischi idrogeologici. Ci interessano i contributi elettorali versati ad Oliverio ma ci interessa capire e sapere perché la Giunta ha avocato a sé tutte le funzioni relative alla forestazione". Lo affermano in una nota i deputati di Forza Italia Roberto Occhiuto e Jole Santelli. Il riferimento dei due parlamentari è alla notizia, pubblicata dal sito Corriere della Calabria, secondo cui uno degli arrestati nell'operazione Stige, Antonio Spadafora, titolare della ditta la "F.lli Spadafora" è stato un finanziatore - per un importo di 2.000 euro - della campagna per le regionali del presidente della Regione Calabria Mario Oliverio.

"Ci interessa sapere perché e per come - affermano Occhiuto e Santelli - nessuno dalla Regione o da Calabria Verde abbia difeso il nostro patrimonio boschivo. Ci interessa conoscere le responsabilità giudiziarie e politiche di quanti hanno permesso che i polmoni della Calabria venissero estirpati con facilità e senza alcuna paura".