"I bulli puliscano i canili"

"I bulli, quelli di cui abbiamo sentito parlare in questi giorni non sospendiamoli da scuola, ma raddoppiamo il loro impegno sia con la scuola che con dei lavori socialmente utili ma che facciano loro comprendere il significato di fare fatica- ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA- mandiamoli per esempio a dare una mano a pulire i canili o i gattili comunali, o a pulire i parchi cittadini". Questa la proposta contenuta nella lettera inviata oggi al ministro dell'Istruzione. L'Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente infatti propone una soluzione diversa che preveda oltre alla eventuale punizione scolastica anche un periodo di lavoro nei canili e gattili da svolgersi "non a diretto contatto con gli animali ospiti" ma lavori di fatica, dal tenere pulito i canili fino alla pulizia dei parchi cittadini al fine di rieducare nel lavoro questi bulletti da quattro soldi.