Crollo ponte a Genova: cordoglio e sdegno dell'Adiconsum Calabria

La tragedia di Genova colpisce al cuore l'Italia intera e impone una seria riflessione sullo stato delle infrastrutture del nostro Paese.

Il sistema infrastrutturale italiano – afferma Michele Gigliotti ADICONSUM Calabria – si basa su grandi opere costruite ormai da più di cinquant'anni. L'alta ingegneria italiana è diventato negli anni modello per l'Europa e oggetto di studi scientifici di tecnici di fama mondiale. Ma non si è pensato di verificare lo stato di ponti, viadotti, strade e arterie di scorrimento attuando manutenzioni per contrastare il naturale logorio provocato dal decorso dei decenni.

Nonostante la carenza di infrastrutture nella nostra Regione – continua la nota – è necessario avviare una task force che coinvolga gli uffici nazionali, regionali, provinciali e comunali e tutti i soggetti preposti al controllo. E' imprescindibile il ruolo di coordinamento della protezione civile per stabilire un cronoprogramma mirato a mettere in sicurezza del infrastrutture del nostro territorio.

E' noto a tutti che la Calabria – conclude Gigliotti - da un punto vista morfologico presenti peculiarità e caratteristiche geografiche molto particolari che unite al rischio sismico e idrogeologico rendono assolutamente imprescindibile mettere in sicurezza le opere presenti e allo stesso tempo realizzare strutture nuove che rispettino vincoli ambientali, gli studi geologici, la qualità dei materiali e soprattutto siano sicure.