Dieni (M5S): "Più fondi per la scuola calabrese"

dieni scuola«Vogliamo mettere più fondi per la scuola e faremo di tutto per rispettare gli impegni presi a favore del Sud e della Calabria». È quanto affermato ieri dalla deputata del Movimento 5 Stelle Federica Dieni nel corso dell'incontro-dibattito sulla scuola che si è tenuto nella sede della Città metropolitana di Reggio Calabria.
«Stiamo rispettando – ha detto Dieni – il Contratto di governo e le indicazioni che vi sono contenute. Lo dimostra il nostro impegno a favore del reddito di cittadinanza e, appunto, della scuola. Il Movimento farà del suo meglio per il mondo dell'istruzione, perché è da qui che passa il riscatto della società. Per questo faremo il possibile per mettere fine all'ormai cronico saccheggio delle risorse a danno dell'educazione dei nostri figli».


Dieni ha anche chiarito la posizione del Movimento in merito al paventato processo di regionalizzazione della scuola: «Non è una cosa che ci interessa, non ci faremo mettere i piedi in testa e continueremo a rispettare gli impegni presi con i nostri elettori».
«Siamo al governo dallo scorso giugno e non abbiamo la bacchetta magica. Per passare dalla situazione di partenza a quella ottimale – ha aggiunto la deputata 5 stelle – c'è bisogno di una fase intermedia. Gli effetti si vedranno, ma nel frattempo possiamo assicurare che faremo tutto il possibile per trovare le soluzioni giuste per la scuola italiana e per andare incontro alle esigenze di quella calabrese. Vogliamo invertire la rotta nell'interesse degli alunni e degli insegnanti».
In particolare, Dieni ha assicurato attenzione per lo sblocco dei contratti dei docenti e per la cancellazione della legge 107. Analogo impegno è stato garantito per quel che riguarda l'istituzione del tempo pieno per tutte le scuole primarie e per ridurre il ricorso alle esternalizzazioni a scapito degli operatori scolastici.
Un altro passaggio Dieni lo ha dedicato alla strumentalizzazione della scuola, «che non può mai rappresentare un trampolino di lancio per eventuali carriere politiche».
Appello anche alle «forze pulite» della Calabria affinché diano «un contributo in occasione delle prossime elezioni regionali e comunali».
La deputata, in conclusione, ha annunciato lo svolgimento di nuovi incontri tematici nel territorio reggino a partire dal mese di gennaio.
Al dibattito hanno preso parte, in qualità di relatori, anche la senatrice del M5S Bianca Laura Granato e i docenti Domenico Labate, Salvatore Palmeri, Gabriella Cutrupi e Anna Romano.
La senatrice Granato, nel corso del suo intervento, ha sottolineato il lavoro del Movimento per cancellare gli effetti nefasti della "Buona Scuola" di Renzi.