Pd, continua in tutta la Calabria la raccolta firme per le Primarie

"Continua oggi e domani, a cura dei circoli, la raccolta di firme tra gli iscritti del PD per chiedere le primarie per la selezione del candidato Presidente per le prossime elezioni regionali.

Una mobilitazione ampia che testimonia la volontà degli iscritti e delle iscritte del PD Calabria di scegliere il proprio candidato così come previsto dallo statuto del PD.

Non possono essere le riunioni delle correnti romane a decidere le sorti dei calabresi così come non è più tollerabile assistere quotidianamente alla mortificazione dei territori e degli iscritti.

Abbiamo chiesto di utilizzare uno strumento democratico per scegliere il nostro candidato essendo coscienti che non solo le norme statutarie del partito non impediscono questo percorso democratico ma anzi lo favoriscono e prescrivono . Il Presidente Oliverio in questi giorni ha convocato le primarie istituzionali adempiendo ad un inderogabile obbligo di legge. Un atto dovuto che non avrebbe potuto omettere. Chi strumentalizza perfino questo dimostra semplicemente ignoranza istituzionale e fastidio verso le leggi istituzionali oltre che verso la norma che regola la vita democratica del PD. Noi chiediamo comunque, di organizzare le primarie a prescindere dallo svolgimento di quelle previste dalla legge regionale. Del resto anche nel 2014, pur essendo state indette le primarie per legge, abbiamo svolto quelle di coalizione. Siamo quelli che hanno sempre garantito l'esercizio democratico del voto con tanto sacrificio e ribadiamo la necessità di convocare al più presto le primarie perché il candidato presidente si scelga in Calabria e non a Roma. È un dovere politico ma anche il riconoscimento di un diritto giustiziabile che il PD non può negare. La settimana prossima, infine, le firme raccolte saranno consegnate al Segretario nazionale del PD, al fine di accelerare tale processo". Lo scrive in una nota il coordinamento Calabria per le primarie del Pd.