Corrado (M5S): “Servono accertamenti su gestione amministrativa dell’ Iscr”

"Una interrogazione al ministro Franceschini seguirà, a breve, alla richiesta di accertamenti circa la gestione amministrativa dell'Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro (ISCR) rivolta, poche ore fa, al Segretariato Generale e alle Direzioni Generali Educazione e Ricerca e Organizzazione del MiBACT, nonché alla Ragioneria Generale dello Stato e all'ASL Roma 1. Com'è noto, l'ISCR, ufficio dirigenziale di livello non generale del Ministero per i Beni e le Attività Culturaliistituito nel 2008, èdotato di autonomia speciale (scientifica, finanziaria, organizzativa e contabile). La 'evanescenza' dell'attuale Direzione e l'uso improprio della discrezionalità concessale, forse non adeguatamente vigilate dagli uffici superiori, si uniscono alla mancanza di una segreteria e di un dirigente amministrativo, nonché alla perdita di identità causata all'Istituto dall'imperare della didattica a danno dello studio e dell'attività di restauro, che è invece la ragione stessa dell'esistenza dell'ISCR(!), generando molte criticità e anomalie. Ne ho elencate alcune, a mo' di esempio, nella nota inviata al MiBACT e al MEF, poiché oltre a rendere difficile la vita lavorativa del personale, composto da poco meno di 150 unità distribuite tra le Scuole di Roma e di Matera, non di rado esse si sono tradotte e tuttora si traducono in cospicui danni erariali per lo Stato. Una situazione intollerabile che non può essere taciuta più a lungo". Lo afferma Margherita Corrado (M5S Senato – Commissione Agricoltura).

Creato Venerdì, 18 Ottobre 2019 12:49