Il SUL scrive a Santelli: “Alzare il livello di sicurezza negli ospedali calabresi”

"Come riportato anche dalla stampa, con la fine del periodo di lockdown sono riprese le inammissibili aggressioni al personale medico e paramedico nelle unità di Pronto Soccorso in tutta la Calabria. Già se ne sono verificate due nel giro di una settimana presso l'Ospedale Annunziata di Cosenza e presso l'Ospedale di Cetraro. È indubbio che le situazioni strutturali contribuiscano a questo regime di incertezza e di possibili aggressioni, come dimostrato dalla relazione tecnica del Segretario alla Sicurezza del SUL, le inadempienze presso l'Ospedale Annunziata sono innumerevoli. Comprendiamo che si debbano trovare le opportune mediazioni con le autorità sanitarie per interventi strutturali che sono indispensabili. Tuttavia è possibile già da subito disporre il posto di polizia presso le unità di Pronto Soccorso anche solo con un ragionevole accordo con le Prefetture calabresi e i comandi delle forze dell'ordine. È esattamente questo quello che Le chiediamo, ossia di far valere la Sua autorevole carica per porre rimedio, come possibile per intanto, a fenomeni che rischiano di degenerare e di essere gravemente lesivi della persona fisica e dell'equilibrio psichico dei dipendenti medici e paramedici impiegati nella prima linea del Pronto Soccorso.

"In questi giorni abbiamo ascoltato tante lodi a questo personale, fino a giungere alla definizione di eroi. Ecco, sarebbe il caso di abbassare la retorica e di alzare quanto meno il livello di sicurezza nel quale possano operare in tranquillità, certo relativa per il difficile compito che svolgono. Siamo certi che vorrà attivarsi e che saprà ottenere questo minimo risultato a salvaguardia di professionisti che operano per il bene di tutti noi e a cui tutti dobbiamo perlomeno una attenzione non di facciata".

Lo scrivono, in una lettera indirizzata alla governatrice Jole Santelli, i sindacalisti del SUL, Federica Messineo (Rsa), Antonio Luvarà (segretario SUL per la sicurezza) e Aldo Libri (segretario regionale SUL Calabria).