Callipo lascia il Consiglio regionale, Azione: “Scelta desolante”

calenda azione"Possiamo comprendere la demotivazione e l'amarezza per essersi scontrato con vecchie logiche difficili da scardinare, ma la scelta di Pippo Callipo di lasciare il ruolo che tanti calabresi gli hanno affidato, riponendo nel suo progetto politico fiducia e credibilita', riteniamo sia assolutamente desolante. Crediamo che oggi piu' che mai i calabresi debbano interrogarsi sul valore e la qualita' della classe politica che li rappresenta". Cosi' il gruppo calabrese di "Azione" che fa capo a Carlo Calenda.

"La politica - aggiunge "Azione" - si cambia gradualmente, sia dentro che fuori le istituzioni. Non esistono ricette miracolose, ne' bacchette magiche ma per cambiare le cose c'e' bisogno del lavoro di tutti, del coordinamento di piu' forze politiche, delle idee e della concretezza di persone che hanno voglia di spendersi per il bene comune. Non e' facile, ma queste sono le regole della democrazia".