Sentenza Berlusconi, Mangialavori (FI): “Storia della Repubblica deviata”

«Adesso abbiamo le prove: il corso della storia della Repubblica italiana è stato deviato da un complotto giudiziario ai danni del centrodestra e del suo storico leader, Silvio Berlusconi». Lo afferma, in una nota, il senatore di Forza Italia, Giuseppe Mangialavori, in relazione a un dialogo tra l'ex giudice della Cassazione Amedeo Franco e Silvio Berlusconi. L'ex magistrato parla di "pressioni dall'alto" per far condannare il leader di Forza Italia.

«In questi lunghi anni – continua il parlamentare –, più volte avevamo messo in guardia circa la possibilità che il presidente Berlusconi fosse finito nel mirino di poteri occulti, il cui unico obiettivo era quello di sovvertire l'ordine democratico per favorire altri interessi politici, in barba alla volontà del popolo italiano. Ebbene, ora l'audio del relatore della sentenza di condanna per frode fiscale, Amedeo Franco, dimostra in modo incontrovertibile come contro Berlusconi si sia schierato un vero e proprio "plotone d'esecuzione", il cui unico obiettivo era quello di far fuori per via giudiziaria un leader politico che la sinistra non riusciva a battere nelle urne».

«Finalmente – aggiunge e conclude Mangialavori –, la verità emerge con tutto il suo drammatico carico di responsabilità, complicità e corruzioni da parte di una fetta di magistratura né autonoma né indipendente. Quegli anni tragici della storia della Repubblica devono dunque essere doverosamente riscritti alla luce delle nuove evidenze. Quanto al presidente Berlusconi, nessun risarcimento politico o giudiziario potrà compensare davvero il danno umano e istituzionale provocato da una sentenza ingiusta e indegna di un Paese democratico».