Regione, presentati dall'assessore Stillitani i risultati del bando Welfare to Work

L'Assessore regionale al Lavoro Francescantonio Stillitani ha presentato stamani alla stampa i risultati del bando regionale "Azione di Sistema – Welfare to Work per le politiche attive di re-impiego". Risultati e graduatoria – informa una nota dell'ufficio stampa della giunta regionale - sono stati già pubblicati sul BURC e sul sito web della Regione. Si è trattato di un intervento complessivo da sei milioni di euro, cofinanziato a metà tra Regione e fondi del Ministero del Lavoro, che ha fatto registrare un numero di assunzioni pari a 566 tra i beneficiari ammessi all'avviso pubblico. Il bando ha previsto la concessione di incentivi alle imprese che assumono alcune categorie di lavoratori: in cassa integrazione guadagni straordinaria e mobilità; svantaggiati o molto svantaggiati e lavoratori disabili ai sensi dell'ordinamento nazionale. In questo caso, le agevolazioni concesse alle imprese sono state pari al 50 per cento del costo salariale del nuovo assunto, circa diecimila euro per il primo anno, più 1.500 euro per iniziative di formazione del lavoratore. Un'altra linea d'intervento ha finanziato forme di autoimpiego, in maniera più residuale, per un totale di sette beneficiari. La Provincia che maggiormente ha beneficiato delle agevolazioni economiche è stata Cosenza, con il 51,5 per cento delle risorse totali; a seguire Reggio con il 25,4 per cento; 11,4 per cento a Crotone; 5, 7 a Catanzaro; 3,8 per cento a Vibo Valentia. "Nelle prossime settimane – ha spiegato l'Assessore Stillitani – convocheremo le aziende per siglare le convenzioni relative ai nuovi assunti, ma già da oggi è possibile prendere visione sul Burc e sul sito della Regione delle graduatorie ufficiali dei beneficiari del bando. Stiamo parlando di quasi seicento nuovi posti di lavoro soltanto grazie a questo avviso pubblico con domande a sportello, ma dobbiamo sommarli agli altri tre bandi del nostro Piano del Lavoro già realizzati: 3.112 con le Borse Lavoro, 1.100 del Microcredito e i 571 del Progetto Arco. Per un totale di 5.399 nuovi posti di lavoro in soli due anni dal nostro insediamento. Stiamo mantenendo fede a tutti gli impegni che ci eravamo prefissi – ha aggiunto Stillitani – e ci avviamo a completare col prossimo bando Welfare to Work, che ripeteremo visto il successo ottenuto, l'obiettivo finale dei sette mila nuovi assunti in tre anni. A chi dice che in Calabria non si spendono i soldi comunitari – ha detto ancora Stillitani - vorrei solo sottolineare che al Dipartimento al Lavoro della Calabria abbiamo speso 730 milioni di risorse FSE su 860 milioni complessivi e contiamo di utilizzare i restanti 130 milioni all'interno del nuovo Piano stralcio del Lavoro nei prossimi due anni. Al riguardo, stiamo già discutendo con i sindacati le future linee d'intervento. Per quanto riguarda invece il prossimo bando Welfare to Work – ha concluso l'Assessore Stillitani – le intenzioni programmatiche dell'ente saranno rivolte ai giovani, alle donne e agli over 50".

Notizie Flash

quadrante amaranto 185x80px