Calcio
 

Reggina, sale la pressione: il Francavilla viola il "Granillo", finisce 1-2

reggvfdi Paolo Ficara - Crolla un altro muro. Una Reggina incontenibile al "Granillo" con 9 vittorie in 9 gare nel girone d'andata, perde anche l'imbattibilità interna alla prima occasione dopo il giro di boa. Nel recupero del turno immotivatamente rinviato lo scorso 22 dicembre, la Virtus Francavilla si impone in rimonta per 1-2. Si va all'intervallo sul vantaggio grazie a Denis. Poi i centrocampisti Risolo e Di Cosmo puniscono una formazione amaranto che di fatto non è mentalmente rientrata in campo dopo l'intervallo.

LE SCELTE – Mister Toscano rinfresca le forze in mezzo al campo. Lund Nielsen rileva De Rose, mentre Sounas scala nella posizione di mezzala destra solitamente occupata da Bianchi per far posto a Bellomo sul vertice opposto. Denis ritrova una maglia da titolare accanto a Corazza in attacco. Qualche novità anche da parte del collega Trocini: rifiata Vazquez, dentro Marozzi in attacco per supportare Perez.

IL PRIMO VOLTO – Gli amaranto si riversano subito nella metà campo avversaria, con Denis che impegna severamente Poluzzi dalla distanza. Poi sugli sviluppi di un corner, El Tanque è bravo a divincolarsi dal marcatore ancor prima che parta il cross: destro radente che non dà scampo, è 1-0. Bellomo illumina, Rolando spinge. Queste le costanti di una prima frazione, il cui difetto è quello di non trovare il varco per aumentare il vantaggio.

IL SECONDO VOLTO – Di fatto la Reggina rientra in campo con un'altra faccia dopo l'intervallo. Spenta, sempre seconda sul pallone e senza idee. Il pareggio di Risolo arriva quasi subito, complici le molli marcature su corner e la pessima esecuzione di un disimpegno. Giù qualche fischio quando Perez ha l'occasione del possibile vantaggio per i pugliesi, con Guarna attento sul suo palo. Ma è l'avvisaglia del tracollo. Annullato un gol alla Virtus Francavilla, che protesta anche per un contatto in area. L'unico tiro della Reggina è di Reginaldo, subentrato nel frattempo a Corazza: una leggera deviazione lo manda a lato. Poi Di Cosmo fugge a destra, beffando Guarna proteso in uscita. Da lì in poi, la Regina non tirerà quasi più in porta.

MARGINE D'ERRORE RIDOTTO - Solo nel recupero viene annullato per fuorigioco un gol a Reginaldo, che aveva ribadito in rete dopo un palo colpito da Denis. Toscano ha provato anche le carte Paolucci e Mastour, mettendoli sulle fasce in un 4-4-2 offensivo nella parte finale. Sounas ha predicato nel deserto. La Reggina attuale è lontana parente di quella ipergalattica del girone d'andata. Adesso si è ridotto il margine d'errore, la pressione è salita, ma il primo posto è ancora in tasca e va sigillato con la partita di domenica col Bari al "Granillo". Col dovere di riaccendere subito la lampadina.

REGGINA-VIRTUS FRANCAVILLA 1-2

Marcatori: 10' Denis (R), 51' Risolo (VF), 74' Di Cosmo (VF)

Reggina (3-4-1-2): Guarna; Loiacono, Blondett, Rossi; Rolando (82' Mastour), Nielsen (59' Bianchi), Sounas, Liotti; Bellomo (73' Paolucci); Denis, Corazza (59' Reginaldo). A disposizione: Farroni, Gasparetto, Rubin, De Francesco, De Rose, Rivas, Salandria, Sarao. Allenatore: Toscano.

Virtus Francavilla (3-4-1-2): Poluzzi; Delvino, Marino, Caporale; Nunzella, Mastropietro (77' Bovo), Zenuni, Risolo (89' Sparandeo), Di Cosmo; Marozzi (61' Vazquez), Perez (77' Puntoriere). A disposizione: Costa, Calcagno, Castorani, Gallo, Ekuban. Allenatore: Trocini.

Arbitro: Valerio Maranesi di Ciampino (Davide Meocci di Siena ed Emanuele Bocca di Caserta).

Note - Spettatori 8 522, di cui 6 ospiti. Ammoniti: Zenuni (VF), all. Trocini (VF), Risolo (VF), Perez (VF), Nunzella (VF), Delvino (VF). Espulso: Farroni (R) dalla panchina. Calci d'angolo: 9-3. Recupero: 1'pt; 6'st.