Catanzaro
 

Catanzaro, mancato compenso medici per certificati su infortuni sul lavoro: l'intervento dei consiglieri Battaglia e Costanzo

I consiglieri comunali di maggioranza Manuela Costanzo (Obiettivo Comune) e Demetrio Battaglia, (Catanzaro con Sergio Abramo), prendono atto del "chiarimento" fornito nei giorni scorsi dal Ministero della Salute sulla sollevata problematica del mancato pagamento in favore dei medici per l'invio telematico all'INAIL dei certificati riferiti agli infortuni sul lavoro.
"Secondo la nota diramata dal Ministero della Salute, l'INAIL sarebbe obbligata a corrispondere i compensi ai medici, addebitando, di fatto ogni responsabilità all'Istituto Nazionale Assicurativo.
Se così fosse, perché l'INAIL improvvisamente avrebbe deciso di non provvedere alla corresponsione dei compensi?".

"A questo punto avuto il chiarimento da parte del Dicastero, l'INAIL potrà, anzi dovrà, procedere alla corresponsione degli importi, non essendoci, a questo punto, alcun motivo ostativo.
Nell'apprendere la notizia non possiamo che prenderla con soddisfazione e, dandola per buona, auspicare che la situazione esca immediatamente dall'impasse che perdura da oramai due anni.
Se al contrario fosse vera la circostanza, per come evidenziata dall'INAIL, che il problema è riconducibile al mancato rinnovo della convenzione da parte del Ministero della Salute, si tratterebbe dell'ennesima notizia bufala da parte del Ministero stesso, il cui massimo esponente, con l'evidente intento di recuperare voti dal comparto medico, tenta di sottrarsi da responsabilità proprie scaricando il barile sull'INAIL".