Catanzaro
 

L'arte come strumento per valorizzare il territorio, nella sala del Comune di Borgia presentata la manifestazione "Chiamata alle arti"

Quando l'arte diventa strumento per valorizzare il proprio territorio dando spazio e voce ai talenti locali, soprattutto ai giovani, quella che si presentava come una manifestazione estiva si trasforma una occasione per 'parlare' e coinvolgere tutta la cittadinanza attraverso la fotografia, i laboratori, la pittura e perfino l'enogastronomia. Succede a Borgia che attraverso la "Chiamata alle arti" rientra anche nelle tappe ufficiali del Rebirth day/Terzo paradiso: un evento mondiale a cui tutti possono partecipare, con iniziative individuali o di gruppo, proponendo idee, azioni e attività coerenti con il processo responsabile della società. Il Comune di Borgia, guidato dal sindaco Elisabeth Sacco, ha risposto all'appello della 'chiamata alle arti' con le cinque giornate di attività didattiche e laboratoriali aperte a tutta la cittadinanza che si terranno da lunedì 27 agosto a sabato 1 settembre. L'iniziativa nata da un'idea pensata e voluta con forza dall'assessore alle Politiche giovanili Virginia Amato e dalla consigliera delegata Silvia Lanatà, e realizzato con la preziosa collaborazione di Iole D'Agostino, referente del progetto di Rebirth/Terzo Paradiso, è stata presentata ieri pomeriggio nella Sala del consiglio alla presenza anche dei ragazzi del Servizio Civile che partecipano con il progetto "Io mi ricordo". Presente, inoltre, Teresa Bevilacqua, ambasciatrice di "Cittadellarte", organizzazione non lucrativa di utilità sociale fondata da Michelangelo Pistoletto con il Manifesto di Progetto Arte a Biella nel 1994, e l'artista Giovanna Costanzo.

Un evento "nato senza pretese", afferma il sindaco Sacco "che è diventato importante nel messaggio e nei contenuti, grazie al Patrocinio della Fondazione Pistoletto e per il messaggio che porta: la voce dei ragazzi diventa preponderante. Quello che voglio sottolineare ancora una volta nel rimarcare l'importanza di aprirsi al confronto – ha detto ancora il sindaco – dobbiamo confrontarci con altre culture, perché questo fa maturare e crescere".

"Propagare l'arte nel territorio comunale, era questa l'idea astratta che abbiamo realizzato lo scorso anno in una giornata. Dare spazio all'arte non è facile, ma ci abbiamo creduto e il sogno è diventato realtà con il sostegno della Fondazione Pistoletto – ha esordito l'assessore Amato -. Un ringraziamento, quindi, va Iole D'Agostino, e al sindaco Sacco che crede sempre nelle nostre 'follie' soprattutto quando si tratta di dare voce ai giovani per renderli protagonisti". Spazio quindi ai laboratori per bambini, all'arte nella forma della poesia in vernacolo e della fotografia dei luoghi, ma anche nell'espressione enogastronomico: i fotografi professionisti ed appassionati saranno chiamati a fotografare l'esecuzione dei tradizionali 'maccarruni calabresi', ha spiegato ancora l'assessore Amato: "Siamo in un momento storico sociale molto complesso, quindi spiegare ai ragazzi cos'è l'arte è un modo per recuperali ad una socialità che risponde alla marca tendenza all'isolamento alimentata dai social". Di "valorizzazione del territorio attraverso le risorse umane di Borgia" ha parlato la consigliera delegata Silvia Lanatà che anche sottolineato l'importanza "di dare voce ai giovani". E dalla voce di Sandy Passafaro, a nome dei ragazzi del Servizio Civile, sentiamo le testimonianze relative allo svolgimento del progetto "Io Mi ricordo", che rientra nell'ambito settoriale della valorizzazione della storia e della cultura locale mediante attività di indagine, analisi e studio del passato. Attraverso un'accurata attività di riordino e di archiviazione e con il coinvolgimento dei più giovani, il progetto, oltre a valorizzare la storia e le culture locali, favorisce un civile rapporto tra le generazioni e concretamente pone in essere azioni ed attività di lotta al disagio adulto e di contrasto all'emarginazione degli anziani. "Il progetto del Terzo Paradiso, proposto per Borgia, è nato ad Albano Laziale, è una esperienza collaudata – spiega Iole D'Agostino - consiste nel condurre l'artificio, cioè la scienza, la tecnologia, l'arte, la cultura e la politica a restituire vita alla Terra. Terzo Paradiso significa il passaggio ad un nuovo livello di civiltà planetaria, indispensabile per assicurare al genere umano la propria sopravvivenza. Il Progetto Rebirth/Terzo Paradiso è a basso impatto, sostenibile e attento alle questioni ambientali; promuove un modello di sviluppo indirizzato alle pratiche del minor consumo di risorse ed è basato sulla libera collaborazione di individui e comunità in tutto il mondo. La partecipazione a Rebirth-Day rappresenta un impegno personale a contribuire al processo di cambiamento, è la straordinaria opportunità di creare insieme con gioia ed entusiasmo il nostro futuro. Ad oggi si contano più di 900 eventi realizzati volontariamente nel mondo, aderenti al Progetto Rebirth / Terzo Paradiso".

Il progetto, insomma, nasce per "dare ai giovani la possibilità di guardare alle loro capacità in maniera differente e delle opportunità che le loro abilità e conoscenze possono per trovare – spiega ancora Iole D'Agostino -. A partire dai bambini, che sono il futuro". Nella realizzazione di questo progetto sono state chiamate personalità del territorio: Borgia è un paese di artisti, e tra questi ha fornito la propria collaborazione Sebastiano Valentino.

Di seguito il programma completo: lunedì 27 agosto ore 19.00 - Visioni di suoni, parole e musica (per bambini) I bambini, utilizzando strumenti insoliti, verranno guidati alla scoperta e alla produzione di una composizione musicale che diventerà parte integrante di un racconto. Martedì 28 agosto ore 19.00 - Visioni di suoni, musica e colore (per bambini) L'ascolto dei suoni e la loro rappresentazione visiva. Dopo l'ascolto di alcuni suoni i bambini verranno guidati verso la libera realizzazione di una composizione grafica che li rappresenti. Giovedì 29 Agosto ore 17.00 - Io Tu Noi Borgia Estemporanea pittorica rivolta agli artisti del territorio. Il segno simbolo del Terzo Paradiso come tela su cui raccontare Borgia, il suo rapporto con natura e artificio e le sue prospettive future. Venerdì 30 agosto ore 18.00 - Il Terzo Paradiso in tavola Concorso fotografico. Fotografi professionisti ed appassionati saranno invitati a fotografare l'esecuzione dei tradizionali"Maccarruni" calabresi. Venerdì 31 agosto ore 19.00 - Raggi di persone Attività performativa aperta a tutta la cittadinanza. Una performance per una riflessione sullo spazio, la realtà e i punti di vista. Sabato 1 settembre ore 19.00 Museo pop-up Mostra fotografica Il paese che condivide la sua quotidianità e si apre all'altro. Fotografie donate dalla cittadinanza esposte in una mostra temporanea.