Catanzaro
 

Catanzaro, inchiesta su consiglieri comunali. Guerriero: "Rammaricato, città non lo merita"

"Sono provato, rammaricato e dispiaciuto per la mia citta'. Ognuno sapra' difendersi nelle sedi opportune pero' oggi piu' che mai Catanzaro non meritava tutto questo. Faccio politica per passione e non per bisogno e quello che e' accaduto mi rattrista molto". A dirlo Roberto Guerriero, uno dei 4 consiglieri comunali di Catanzaro non indagati nell'inchiesta della Procura sui rimborsi per false sedute di commissione. Guerriero, della lista Socialisti e democratici con Mottola D'Amato, e' componente delle commissioni due e cinque, ma gia' da oltre un anno non vi partecipava per scelta politica, annunciata in consiglio, non ritenendo le commissioni "qualificate e qualificanti. Non mi piaceva il contesto che si era venuto a creare".