Catanzaro
 

Sigep di Rimini, premiato il gelatiere lametino Francesco Mastroianni per “Zagrumello”

Per l'ennesimo anno, il mese di gennaio, regala al gelatiere lametino, Francesco Mastroianni, la soddisfazione di poter fregiarsi di un altro importante riconoscimento al Sigep di Rimini, dove ormai è una guest star. L'evento, giunto alla sua 41ma edizione, organizzato dall'Associazione italiana Gelatieri e che quest'anno conta ben 1250 aziende e brand stranieri provenienti da oltre 30 paesi del mondo, in questo 2020, lo ha premiato al concorso Eccellenza Sigep, che vedeva in gara gli Ambasciatori del gelato italiano nel mondo e i Cavalieri del gelato, con il primo premio.

Per questa particolarissima e prestigiosa competizione, Mastroianni ha voluto riunire idealmente nei gusti, i luoghi a lui più cari; ovvero la Calabria, sua terra d'origine e Roma, dove ha aperto, da qualche anno con grande successo, una serie di gelaterie in centro città. Ne è venuto fuori, è inutile dirlo, l'ennesimo capolavoro di dolcezza e fantasia gastronomica, che ha fatto sposare il raffinato zabaione (ormai divenuto gusto istituzionale della Capitale), con gli agrumi calabresi. In particolare, i limoni di Rocca Imperiale, le Clementine di Rosarno e il Bergamotto di Reggio Calabria. Giuria conquistata e gradino più alto del podio per "Zagrumello", questo il nome dell'ennesimo gelato vincente di Casa Mastroianni, che entra di diritto nell'elite della nostra gastronomia.
Grande soddisfazione è stata espressa dal campione lametino che aveva chiuso in bellezza anche il 2019, entrando nel novero dei "Bar d'Italia", citato all'interno dell'omonima guida del Gambero Rosso e che dopo aver vinto quest'altro trofeo, sarà a sua volta giudice in altri concorsi in svolgimento al Sigep di Rimini fino al 22 gennaio.