Catanzaro
 

Si riunisce il Consiglio dei Delegati del Consorzio di Bonifica Tirreno Catanzarese, programmate le attività

Ieri, 18 febbraio, si è riunito il Consiglio dei Delegati del Consorzio di Bonifica Tirreno Catanzarese presieduto dal Presidente Francesco Arcuri per l'approvazione del Bilancio di previsione 2020, per l'autorizzazione all'esercizio provvisorio e per l'approvazione del Piano Triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza 2020-2022.
Con l'approvazione del documento contabile si da avvio al piano gestionale per il 2020 inerente le attività del Consorzio.
In particolare si autorizza l'assunzione dei lavoratori stagionali per le manutenzioni e la gestione degli impianti irrigui e degli addetti alla manutenzione ed alla pulizia della rete scolante.
Tutto finalizzato al miglioramento del servizio irriguo che interessa gli agricoltori della Piana di S. Eufemia per la produzione delle eccellenze agricole, in particolare, in questo inizio anno, della cipolla rossa di Tropea, delle produzioni in serra.

Particolare importanza è riservata alla difesa idraulica del territorio con l'avvio della manutenzione e pulizia di oltre 150 km, a rotazione triennale, di rete scolante.
Nel corso della discussione da parte degli agricoltori è stata messa in rilievo l'importanza che riveste la distribuzione dell'acqua per uso irriguo, gestita dal Consorzio, che deve essere sempre di buona qualità per produrre buon cibo.
A tal proposito è stato segnalato l'urgente ed indifferibile intervento necessario sull'opera di presa sul fiume Savuto, la quale, a seguito delle più o meno recenti alluvioni che hanno interessato l'alveo del fiume stesso, si trova in una situazione precaria; urge intervenire onde evitare danni ulteriori ed irreparabili che metterebbero fuori uso l'opera stessa e impedirebbero quindi l'erogazione dell'acqua irrigua in tutta la valle del Savuto, compromettendo la produzione della cipolla rossa di Tropea.
Per tutto ciò è stata espressa grande preoccupazione dai rappresentanti del Consorzio della zona del Savuto, il Consorzio, da parte sua, ha assicurato che è stato predisposto un apposito intervento di messa in sicurezza dell'opera di presa che necessita di un finanziamento urgente da parte della Regione Calabria, alla quale il relativo progetto è già stato inoltrato.
A conclusione dei lavori il Presidente Francesco Arcuri ha assicurato il massimo impegno da parte delle strutture del Consorzio indirizzato sia al miglioramento dei servizi, che al rispetto della legalità e della trasparenza, così come previsto nel Piano Triennale oggetto di approvazione nella seduta di Consiglio.