Catanzaro
 

Coronavirus: salgono a 18 i morti nella casa di cura "Domus Aurea" di Chiaravalle

chiaravallecasadicura600E' salito a 18 il numero di pazienti morti che provenivano dalla casa di cura "Domus Aurea" di Chiaravalle Centrale, in provincia di Catanzaro, dove si è registrato un focolaio di Covid-19. A perdere la vita un paziente ricoverato al Policlinico Universitario "Mater Domini" di Catanzaro. Parlando due giorni fa con l'AdnKronos, Domenico De Santis, Amministratore unico della Rsa di Chiaravalle (a cui è stato sospeso il contratto per l'accreditamento), ha affermato che si è trattata di "una carneficina".

Sembrano migliorare, invece, le condizioni di salute degli altri degenti provenienti dalla stessa casa di cura e ricoverati al Policlinico e all'ospedale "Pugliese-Ciaccio" di Catanzaro.