Cosenza
 

"A lezione di differenziata", avviato da Corigliano-Rossano il progetto rivolto alle scuole di Ecoross

Curiosità, attenzione e un'ottima preparazione di base, con la consapevolezza che ciascuno di noi, nel suo piccolo, può contribuire a salvaguardare l'ambiente e ad avere un territorio più pulito. Gli alunni della classe IV B della scuola primaria "Porta di Ferro" – area urbana Rossano - hanno risposto con grande entusiasmo nel corso del primo incontro nell'ambito del progetto ideato anche quest'anno dall'azienda Ecoross per gli istituti scolastici.

La proposta educativa, dal titolo "Impariamo insieme a non sprecare, a recuperare e a riciclare" ha preso il via lunedì 15 ottobre dall'Istituto Comprensivo "Alessandro Amarelli" in località Rossano, per essere poi estesa a tutte le scuole dell'infanzia e primarie (classi quarte). L'obiettivo, nel pieno rispetto della mission di Ecoross, gestore del servizio di Igiene Urbana, è quello di sensibilizzare partendo dai più piccoli su tutto ciò che riguarda la tutela ambientale, promuovendo comportamenti virtuosi. Un'iniziativa che ha dato ottimi frutti già negli anni passati e che l'azienda ripropone con una progettualità studiata ad hoc per coinvolgere e stimolare gli alunni.

L'informatrice ambientale di Ecoross, Aldina Provenza, ha catturato l'attenzione dei piccoli studenti suscitando interesse e curiosità. Partendo da un video che illustra le conseguenze dell'inquinamento ambientale a livello globale, gli allievi hanno poi assistito ad una lezione sugli obiettivi e sui vantaggi della raccolta differenziata. Illustrati anche tutti i servizi offerti dall'azienda Ecoross, così come il percorso dei rifiuti all'interno dell'impianto di selezione e stoccaggio. Dopo la parte teorica, un momento ludico-didattico con il gioco del cruciverba, sempre basato sul tema della raccolta differenziata.

Tre sono in tutto gli incontri previsti per ciascuna classe quarta della scuola primaria, durante i quali gli alunni avranno modo di cimentarsi con la corretta separazione dei rifiuti e con l'individuazione delle varie tipologie, per poi affrontare un viaggio alla scoperta di tutte le straordinarie opportunità offerte dal riutilizzo e dal riciclo, anche creativo, dei rifiuti che diventano risorsa. Per la scuola dell'infanzia è previsto un solo incontro per ciascuna classe durante il quale si simulerà la separazione dei rifiuti partendo dal "Sacco nero".

Numerose le domande e le osservazioni dei bambini della IV B, che hanno dimostrato un'ottima preparazione di partenza in materia di raccolta differenziata, riciclo, filiera e necessità di contrastare l'inquinamento ambientale.

Un percorso, quello messo a punto dall'azienda Ecoross, di alta valenza didattica che ben si coniuga con le attività formative dell'I.C. "A. Amarelli" diretto dal Dirigente Scolastico Tiziana Cerbino, particolarmente attente ai temi della salvaguardia ambientale e dello sviluppo sostenibile.

Il progetto sarà avviato a novembre anche nelle scuole dell'infanzia e primarie (classi quarte) di San Demetrio Corone e Scalea. A gennaio è previsto l'avvio nell'area urbana di Corigliano.