Cosenza
 

Castrovillari, De Rose e De Gaio (FI): "Ospedale in ginocchio! Urge pianificazione delle prestazioni sanitarie"

"Siamo stanchi di pagare sulla nostra pelle il prezzo della guerriglia eterna tra il governatore Oliverio ed il commissario alla sanità Scura, nominato dal suo stesso partito.

A ciò bisogna affiancare le tante inadempienze della giunta regionale, incapace attraverso i direttori generali di sua nomina, di provvedere all'organizzazione dei servizi

Un gioco di scarico di responsabilità che sta facendo una vittima importante: il territorio.

A Castrovillari l'ospedale é in ginocchio, da anni la struttura vive una fase di depotenziamento e ci sono oltre all'ormai noto problema delle interminabili liste d'attesa anche gravi ritardi nella consegna di diverse sale operatorie, che dovevano essere funzionanti da tempo, non ancora operative che creano perciò difformità nei bilanci realizzativi, con notevoli incrementi dei costi e degli sprechi. I cittadini del comprensorio sono ormai costretti, in diversi casi, a spostarsi fuori regione per cure e ricoveri alimentando il fenomeno dell'emigrazione sanitaria con conseguente aggravio di costi sulle spalle dei calabresi."

E' quanto affermano il coordinatore provinciale di Cosenza Luigi De Rose e l'esponente azzurra del Pollino Anna De Gaio che aggiungono - "Il potenziamento del nostro ospedale deve diventare assolutamente una priorità non più rinviabile, valiamo di più delle lotte di potere sulla sanità che non può e non deve essere ridotta a un semplice concetto di costo ma bensì tornare ad essere concepito come un diritto."