Cosenza
 

Cosenza: Il consigliere comunale Giuseppe D'Ippolito esprime apprezzamento per l'intensificazione dell'offerta digitale dell'ufficio anagrafe del Comune

"La situazione di emergenza straordinaria determinata dalla pandemia da coronavirus ha avuto dei riflessi anche sulle diverse attività del Comune di Cosenza e all'inizio della cosìddetta "Fase 2" abbiamo contribuito a stimolare gli uffici ad intensificare le offerte digitali, tant'è che da qualche giorno è possibile prenotare direttamente dalla home page del Comune (www.comune.cosenza.it) il rinnovo della carta d'identità, grazie all'applicativo dell'agenda digitale". Lo afferma il capogruppo in Consiglio comunale di "Fratelli d'Italia" Giuseppe D'Ippolito in una nota nella quale esprime apprezzamento per i risultati ottenuti dall'ufficio anagrafe del Comune nell'ambito dello sviluppo digitale sollecitato dallo stesso gruppo consiliare di appartenenza.

Una "piccola rivoluzione" iniziata con l'innovativo strumento del PagoPA e che coinvolge direttamente i fruitori dei servizi, ovvero i cittadini, mettendo a disposizione nuove opportunità, grazie a progetti innovativi.

"Lo avevamo annunciato più volte – sottolinea D'Ippolito - proponendolo come elemento qualificante del nostro programma e stimolando già da tempo alcune riflessioni sul tema dell'innovazione ed oggi siamo orgogliosi che i nostri buoni propositi abbiano imboccato la strada della concretizzazione.

Un ringraziamento particolare va anche alla Dirigente del settore affari generali, da cui l'Ufficio anagrafe dipende, Ing.Alessia Loise, che ha reso finalmente possibile all'utenza il perfezionamento della domanda di cambio di residenza utilizzando la documentazione disponibile sul sito ed inviandola per via telematica all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Il tutto grazie anche alla disponibilità dell'ufficio Tributi che ha messo a disposizione diversi indirizzi mail ai quali inviare il modello che attesta l'iscrizione TARI che dovrà essere acquisita prima della presentazione della domanda e che va ad essa allegata.

Siamo fiduciosi – sottolinea ancora D'Ippolito - che da qui a breve riusciremo ad ottimizzare anche il servizio reso in presenza, che, nonostante l'esiguo numero di personale assegnato, garantisce ad oggi la maggior parte del carico di lavoro. L'auspicio è che anche le code verificatesi nell'ultimo periodo, potranno essere evitate e che si torni presto alla normalità".