Crotone
 

Crotone, archeologia: consegnati premi terza edizione "Cantafora"

Il maggiore Carmine Gesualdo, comandante dei Carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Cosenza, Stefano Mariottini, celebre nel mondo per la scoperta dei Bronzi di Riace ed ispettore onorario del MiBact per la tutela archeologica dei beni subacquei della Calabria, e Gianfranco Chiofalo, del Comando provinciale Guardia di finanza di Crotone, hanno ricevuto il premio "Gino Cantafora", intitolato alla memoria del subacqueo crotonese.

Il riconoscimento, creato per volontà di Paolo Nereo Morelli, ispettore onorario per la tutela dei beni archeologici del territorio di Crotone, viene conferito a quanti hanno contribuito negli anni e contribuiscono quotidianamente con il loro impegno alla promozione delle attività subacquee e alla salvaguardia dei beni archeologici sommersi e dell'ambiente marino. L'assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Crotone Francesco Pesce ha ricordato come il sub Luigi Cantafora abbia il grande merito di aver individuato la maggior parte dei siti archeologici sottomarini lungo la costa crotonese. A lui si devono i rinvenimenti dei carichi dei relitti delle navi onerarie di epoca romana e le relative suppellettili di bordo, che hanno consentito la creazione di una vasta sezione subacquea all'interno del Museo archeologico di Capo Colonna. Questa terza edizione del premio, organizzata con il patrocinio dell'assessorato alla Pubblica istruzione del Comune, si è posta l'obiettivo didattico-formativo di sensibilizzare gli studenti alla cultura del mare fornendo loro gli elementi di base necessari per comprendere questa particolare branca dell'archeologia. Le esperienze dirette dei professionisti del settore ben si integrano nel sistema educativo di istruzione e di formazione scolastica per la valorizzazione del territorio. Tra gli altri hanno presenziato alla cerimonia il prefetto Cosima Di Stani, il comandante provinciale dei carabinieri Alessandro Colella, il comandante della Compagnia della Guardia di finanza di Crotone Michele Filomena e la consigliera regionale Flora Sculco.