Fronte del Palco
 

Reggio Calabria

Reggio: tutto pronto per i concerti dei Negrita e di Roberto Vecchioni

Tutto pronto nella centralissima Piazza Duomo di Reggio Calabria per il concerto dei Negrita di domani sera e per quello successivo di Roberto Vecchioni, in programma domenica (19 agosto).

I due appuntamenti fanno parte di"Fatti di Musica 2018", la trentaduesima edizione del Festival del live d'autore ideato e diretto da Ruggero Pegna, che presenta in varie località della Calabria alcuni degli spettacoli musicali più attesi dell'anno, premiandoli con il "Riccio d'Argento" creato per il Festival dal celebre orafo crotonese Gerardo Sacco.

Entrambi i concerti inizieranno alle ore 21.30 e sono realizzati in sinergia con il Festival "Alziamo il Sipario" dell' Assessorato alla Cultura del Comune di Reggio, nell'ambito del progetto "Reggio Live Fest", con la collaborazione dell'Assessorato Regionale alla Cultura, nel quadro dei Grandi Festival Internazionali Storicizzati per la Valorizzazione dei Beni Culturali della Calabria.

Dopo il successo della sezione internazionale "Pianoman" di fine luglio all'Arena dello Stretto, trasferimento in un'altra location reggina incantevole: la riqualificata e confortevole Piazza Duomo, a poche decine di metri dal lungomare più bello d'Italia, per altri due attesissimi appuntamenti unici in Calabria.

La Piazza sarà completamente transennata e controllata dal nutrito servizio di sicurezza dell'organizzazione. Si potrà accedere all'interno dalle ore 20.00, esclusivamente con il biglietto d'ingresso (ridotto rispetto ai tour), dai punti d'accesso previsti: Corso Garibaldi (lato Nord) e via San Francesco di Paola. Nelle vie limitrofe, scatteranno anche i divieti di sosta e di transito già da oggi e fino al mattino di lunedì 20 agosto.

L'enorme palcoscenico coperto, che presenta un frontale di oltre venti metri, è stato posizionato sul lato opposto al Duomo, che fa da sontuosa cornice all'intera Piazza, luogo davvero ideale, secondo Pegna, per ospitare un grande evento musicale in condizioni di comfort e sicurezza. La piazza sarà dotata di servizi igienici e punti ristoro, compreso quelli dei noti locali che si trovano all'interno dell'area.

Per il concerto del professore-cantautore milanese sarà anche allestita una platea a sedere con posti numerati, che trasformerà Piazza Duomo in un grande teatro all'aperto.

Il concerto dei Negrita si presenta come un autentico megashow. L'esplosivo "DYC Tour2018" si avvale, infatti, di una suggestiva scenografia ad alta tecnologia, corredata di schermi a led e sofisticati impianti luci. Il gruppo rock aretino degli storici componenti Pau, Drigo e Mac, ai vertici delle classifiche e della radiodiffusione con le varie hit del nuovo bellissimo album "Desert Yacht Club", tra cui l'ultimo brano estratto "Non torneranno più", presenterà un concerto davvero spettacolare e travolgente.

A Reggio, i Negrita saranno premiati con il "Riccio d'Argento" come Band dell'anno, mentre a Roberto Vecchioni sarà consegnato il premiodel Festival nella sezione "Miti della musica d'autore italiana". Per entrambi i toursi tratta delle uniche tappe in Calabria.

Reggio, il 14 agosto a Catonateatro in scena "U Contra"

Martedì 14 agosto ritorna la comicità a Catonateatro con protagonista principale il mattatore Enrico Guarneri che completa con la messa in scena de "U' contra" la sua personale esplorazione dell'universo martogliano. Mancava al suo impareggiabile "bouquet", la maschera di Don Procopio, il cialtrone di buoni sentimenti che il grande Nino lascia al teatro contemporaneo come la più originale delle sue eredità. Una maschera riassuntiva e sintetica degli umori più genuinamente popolari che abitano l'universo catanese fra i due secoli.

E poi lo sfondo della Civita: vera protagonista dell'opera tutta del genio belpassese.

U' contra o Il contravveleno è una delle ultime opere di Martoglio. E forse quella che più lo rappresenta. Racconta la vita in uno dei quartieri più veraci della Catania degli anni '20, la Civita, durante l'imperversare della piaga del colera. Così, le comari Sara la Petrajana, sua figlia Tina, Cicca Stonchiti e Cuncetta Pecurajanca trascorrono le loro giornate intente a stendere i panni al sole, a preparare il pasto frugale e battibeccare tra loro per un nonnulla, mentre Don Cocimu Binante e Don Procopiu Ballaccheri con aria smargiassa millantano le loro presunte conoscenze in ogni settore della scienza e cercano di spiegare pseudo-scientificamente la causa della pestilenza. Nonostante il suo cognome, Don Procopiu, cerca di tenere fede ad una certa onestà arrabattandosi in piccoli lavori che gli consentano di vivere o sopravvivere di stenti. Lo stesso non si può dire di Don Cocimu che, venuto a conoscenza della mistura in suo possesso, non si lascerà scappare l'occasione di un guadagno facile, che si presenta nel momento in cui la ricca za' Petra gravemente ammalata, reclamerà qualche goccia della preziosa pozione.

Roccella Jazz: il 17 agosto ultima serata di "Jamming Around"

Venerdì 17 agosto ultima serata di 'Jamming Around' con la prima nazionale per la cantautrice calabrese e il solo show del violinista molisano. Sabato 18 parte 'Rumori Mediterranei' con Anthus, Baba Sissoko e Mighty Mo Rodgers

Valentina Gullace e Luca Ciarla al Roccella Jazz Festival 2018.

Il Comune di Roccella Jonica (RC)

è lieto di presentare:

ROCCELLA JAZZ FESTIVAL 2018 - RUMORI MEDITERRANEI

XXXVIII EDIZIONE

Venerdì 17 agosto 2018

Largo Colonne Rita Levi Montalcini

Roccella Jonica (RC)

JAMMING AROUND - JAZZ AT THE VILLAGE

ore 21.30

Luca Ciarla:

Violin 2.0

Ore 22.30

Valentina Gullace Quartet:

La mia stanza segreta - Prima nazionale/produzione originale RJF

ingresso gratuito

Venerdì 17 agosto, ultima serata in Largo Colonne per la sezione Jamming Around - Jazz At The Village della XXXVIII Edizione del Roccella Jazz Festival. L'edizione 2018 della popolare rassegna è dedicata all'Italia e questo appuntamento di venerdì 17 è tutto italiano, con due artisti che, con linguaggi diversi ma accomunati dalla qualità e dalla ricerca, bene incarnano l'eccellenza nostrana.

In prima serata il violinista Luca Ciarla, uno dei musicisti italiani più apprezzati all'estero, in uno speciale live-show in solitaria, con il quale dimostrerà che un "solo" può funzionare come una band. Con il suo progetto VIOLIN 2.0, infatti, Ciarla ridisegnerà i confini del violino jazz con un pedale loop, la sua voce e l'elettronica producendo i suoni di un'intera orchestra. Una sorta di "solo string band" che pezzo dopo pezzo coinvolge il pubblico per la ricchezza di suoni elaborata in tempo reale. Il musicista molisano ha suonato con successo in festival e rassegne concertistiche di jazz, classica e world music in più di cinquanta paesi al mondo (dal Montreal Jazz Festival al Performing Arts Centre di Hong Kong), inoltre ha lavorato con artisti del calibro di Greg Cohen, Chris Jarrett, Daniele Sepe, Danilo Rea, Luciano Berio e molti altri.

In seconda serata un evento originale, realizzato proprio per Roccella Jazz 2018, una prima nazionale con la cantautrice Valentina Gullace, che presenterà a Roccella i brani del suo primo disco in uscita a ottobre, dal titolo La mia stanza segreta. Questo imminente album d'esordio è la fotografia del suo lungo percorso artistico come cantante di musical nei teatri e performer di successo nei club a fianco di numerosi jazzisti italiani. Nel 2006 ha debuttato in Jesus Christ Superstar, nel corso degli anni ha partecipato a musical del calibro di Cabaret, High School Musical, 80 Voglia di...80 , Mille lire al mese, Aladin e Frankenstein Junior. Con la Gullace ci saranno Seby Burgio (pianoforte e arrangiamenti), Daniele Sorrentino(contrabbasso) e Federico Scettri (batteria).

Prossimo appuntamento: prima data Rumori Mediterranei - Going West sabato 18 agosto con Anthus e Baba Sissoko & Mighty Mo Rodgers.

Al via la 20ª edizione del “Kaulonia Tarantella Festival”

L'edizione 2018 del Kaulonia Tarantella Festival è pronta ad incantare tutti gli amanti della musica etnica. Quella presentata dagli amministratori del comune di Caulonia e dal consulente Carlo Frascà è infatti un'offerta artistica di grande qualità, che vuole celebrare al meglio il ventennale di una manifestazione nel segno dell'estetica dell'identità.
Anche durante l'edizione di quest'anno, che si svolgerà dal 22 al 25 agosto, si svolgeranno, in alcuni dei più suggestivi angoli del centro storico di Caulonia, i seguitissimi i seminari pomeridiani di tarantella, pizzica e balletto siciliano e grande importanza sarà data ai concerti pre-serali, che avranno per protagonisti artisti d'eccezione come Fabio Tricomi, Cataldo Perri, Carmine Abate, Fabio Macagnino, Matilde Politi, Nino Racco, i Tenores di Bitti e Launeddas. Piatto forte delle singole giornate, com'è ovvio, resterà il grande concerto serale di piazza Mese, sul cui palco si alterneranno l'Orchestra Popolare Calabrese con Hevia, gli Agricantus insieme alla star del jazz internazionale Francesco Cafiso, Eugenio Bennato, che sarà accompagnato nella sua performance da Mujura e dal quartetto vocale Sponda Sud, e Mimmo Cavallaro con i Tenores di Bitti, che saranno preceduti dai Tamburi Taiko di Joji Hirota.
La composizione delle serate è frutto del favore con cui il direttore artistico Mimmo Cavallaro ha avallato l'idea dell'Amministrazione Comunale di coinvolgere nella manifestazione le passate direzioni artistiche (Arpa, CNI, Eugenio Bennato, alle quali si aggiunge quella dello stesso chimico della tarantella), affidando loro l'ideazione e la strutturazione di ogni serata ideata e realizzata secondo il proprio punto di vista artistico.
Per aprire il ciclo dei concerti serali, come anticipavamo, Arpa ha coinvolto il musicista spagnolo di fama internazionale Hevia, famoso per aver inventato la "gaita MIDI", cioè una cornamusa elettronica con la quale suona abitualmente e salito alla ribalta con il suo primo album "Tierra de nadie" (edito in Italia con il titolo "No Man's Land") che solo in Spagna ha venduto 1 milione di copie nel 1998, e nel quale si trova il suo pezzo più famoso, "Busindre Reel".
Per la seconda serata, invece, CNI ha puntato tutto sul gruppo musicale siciliano di genere folk-ambient Agricantus, nato a Palermo nel 1979 e ancora oggi esempio di commistione di stili musicali, lingue e dialetti, sonorità moderne e strumenti musicali arcaici, che sono rimasti attuali nei tre decenni di esperienza vantati dal gruppo e in grado di renderlo punto di riferimento della world music nazionale.
Una vecchia conoscenza del KTF sarà invece protagonista della terza serata. Eugenio Bennato, elemento di spicco della scuola di cantautori napoletana composta, tra gli altri, dai due fratelli Edoardo e Giorgio, Pino Daniele, Tony Esposito e Alan Sorrenti, ha deciso infatti di unire i ritmi che hanno contraddistinto il movimento "Taranta Power" di sua creazione a quelli dell'artista folk reggino Mujura, con il quale collabora da ormai diversi anni.

Chiuderà il festival l'originale commistione di genere musicali che il chimico della tarantella Mimmo Cavallaro effettuerà ancora una volta con un gruppo etnico straniero. La ricerca di singolari collaborazioni, dopo quella fortunatissima con il Trio Mandili dello scorso anno, ha convinto infatti Cavallaro, per l'occasione accompagnato dai Tenores Bitti, a unire il proprio bagaglio musicale agli affascinanti ritmi orientali offerti da Joji Hirota e dai suoi Tamburi Taiko, che si esibiranno in un concerto unico nel suo genere.
Ma prima di entrare nel vivo della 20ª edizione del KTF l'appuntamento è con l'anteprima del Festival, in programma il 18 agosto sul lungomare di Caulonia Marina con il live dei Carboidrati, che offriranno al pubblico una lettura "giovane" delle sorgenti etniche. Tre giorni di corsi gratuiti di formazione alla danza sul lungomare di Caulonia faranno poi da ponte con la prima serata della kermesse, che promette di rimanere impressa nei ricordi di tutti gli appassionati.

Per il programma completo seguire le nostre pagine web e a commentare con l'hashtag #KTF2018
Facebook: https://www.facebook.com/caulonia.ktf/
Instagram: https://www.instagram.com/kaulonia.tarantella.festival/
Twitter: https://twitter.com/Kauloniatf
Sito Internet: http://www.kauloniatarantellafestival.it/index.html

Domani a Melito Porto Salvo in scena "Forza e curaggiu"

"FORZA E CURAGGIU" e' la nuovissima commedia del NUOVO TEATRO AQUILA che debutterà giorno 16 Agosto 2018 nella frazione Prunella di Melito Porto Salvo alle ore 22. L'ultimo testo nato dalla penna di Roberto Mandica è una miscela tra le divertenti disavventure dei protagonisti ed il loro modo di vivere le ingiustizie e le prepotenze che subiscono, scappando davanti ai problemi o facendo finta che questi non esistono.

Un testo leggero che vuole principalmente divertire il pubblico ma, nello stesso tempo, lanciare dei piccoli spunti di riflessione su come tanti uomini e donne (per fortuna non tutti) vivono la nostra società piena di contraddizioni.

Nessun insegnamento di vita ma un inno a difendere la libertà e la diversità di ogni singolo individuo sotto tutti gli aspetti con un pizzico di "Forza e curaggiu".

La storia è ambientata in un palazzo milanese occupato da meridionali ed i protagonisti Leo (Domenico Spinella) e Nadia ( Mariapolsia Romeo) coinquilini dello stesso appartamento, si scontreranno con i sentimenti razzisti della Signora Bianchi (Beatrice Iaria) con quelli omofobi di Michele (Roberto Mandica), con l'esuberanza di Armando ( Nicola Cuzzucoli) inquilino nello stesso palazzo con chiare tendenze omosessuali e con l'omertà di Simona (Mariolina Romeo).

L'arrivo imprevisto di Mimma (Antonella Spinella) sorella di Nadia, metterà a rischio il suo segreto di tenere nascosta alla propria famiglia, questa coabitazione con un uomo.

La scenografia è stata realizzata da Antonino Romeo, le luci e l'audio curati da Dario Amodeo e Domenico Borruto e lo staff tecnico Domenico Romeo, Gianluca Labate e Lorenzo Meduri , completano la squadra del Nuovo Teatro Aquila per il tour 2018-2019.

Melito Porto Salvo (RC), stasera concerto di Ambrogio Sparagna e dell'Orchestra Popolare Italiana

Si comunica che la location del Concerto di Ambrogio Sparagna e dell'Orchestra Popolare Italiana di oggi Sabato 11 Agosto 2018 è spostata, per motivi non dipendenti dal GAL Area Grecanica, dall'Anfiteatro del Borgo di Pentedattilo al Lungomare di Melito Porto Salvo (spazio antistante la Chiesetta della Madonna di Porto Salvo).

Al Roccella Jazz tributo a Frank Zappa

Giovedì 16 agosto primo tributo a Frank Zappa per la XXXVIII Edizione della rassegna, con il gruppo del vibrafonista che omaggia la figura di Ruth Underwood. In apertura il duo autore di 'Speck & Zola'. Venerdì 17 Ciarla e Gullace

Marco Pacassoni Group e Braga/Mauri al Roccella Jazz Festival 2018!

Il Comune di Roccella Jonica (RC)

è lieto di presentare:

ROCCELLA JAZZ FESTIVAL 2018 - RUMORI MEDITERRANEI

XXXVIII EDIZIONE

Giovedì 16 agosto 2018

Largo Colonne Rita Levi Montalcini

Roccella Jonica (RC)

JAMMING AROUND - JAZZ AT THE VILLAGE

ore 21.30

Flaviano Braga & Simone Mauri:

Speck & Zola

Ore 22.30

Marco Pacassoni Group:

A Vibes And Marimba Tribute To The Music Of Frank Zappa

ingresso gratuito

Giovedì 16 agosto prima giornata del Roccella Jazz Festival 2018 dedicata a Frank Zappa. Il tema dell'edizione n. 38 è Italians, il contributo italiano - e in particolare siciliano - alla storia del jazz, con un focus specifico sulla figura di Frank Zappa, che riceverà vari omaggi da musicisti di varia estrazione, allo scopo di esaltare ancora una volta il genio di questo grande musicista che ha attraversato i generi e ha lasciato un'impronta indelebile nella storia della musica in tutte le sue forme.

A Zappa saranno dedicati tre concerti, una conferenza e un film. Il primo concerto è a cura di Marco Pacassoni e del suo Group, un appuntamento speciale per Jamming Around - Jazz at the Village, dal titolo A Vibes And Marimba Tribute To The Music Of Frank Zappa. Marco Pacassoni suona vibrafono e marimba come Ruth Underwood, compagna di strada di Frank Zappa in molti progetti, e a Ruth il vibrafonista ha da poco dedicato il suo nuovo album Frank & Ruth, pubblicato lo scorso 9 giugno in occasione del trentesimo anniversario dall'ultimo concerto che Frank Zappa tenne in Italia proprio nel 1988. Frank & Ruth, album ambizioso ed originale, è un tributo all'importanza del vibrafono e della marimba nella musica di Zappa durante il periodo considerato il più ispirato della sua lunga discografia (1967 - 1977) e dove era presente la talentuosa e virtuosa percussionista Ruth Underwood. Il Marco Pacassoni Group (con Alberto Lombardi alle chitarre, Enzo Bocciero pianoforte e tastiere, Lorenzo De Angeli basso) rivisiterà, con arrangiamenti del leader, i brani più famosi eseguiti dai Frank e Ruth con diverse formazioni.

In apertura un duo di grande raffinatezza espressiva, Flaviano Braga alla fisarmonica e Simone Mauro al clarinetto basso. Anche se i due musicisti comaschi hanno una formazione classica, il loro progetto Speck & Zola attinge dal folklore della loro zona d'origine ed è caratterizzato da un linguaggio etno-jazz imperniato sulla musica improvvisata. La fisarmonica che Braga (1973) suona da quando aveva sei anni, il clarinetto basso di Mauri (1969), diplomato in clarinetto classico e poi convertito al jazz, creano un impasto timbrico ricco e suggestivo, che consente loro di spaziare fra i generi più diversi, pur rimanendo l'improvvisazione jazz l'irrinunciabile collante del loro dialogo, che attraversa atmosfere sia europee che latinoamericane.

Prossimo appuntamento: venerdì 17 agosto con Luca Ciarla e Valentina Gullace.

Sport, musica e intrattenimento: a Caulonia (RC) tutto pronto per i "Magic Summer Days"

Sport, intrattenimento, spettacoli di strada e tanta musica. Ad accendere l'estate cauloniese 2018 arrivano i "Magic Summer Days", una tre giorni pensata per grandi e piccoli promossa dall'Amministrazione Comunale di Caulonia, in collaborazione con varie associazioni e strutture private cittadine.

Si partirà giovedì 16 agosto con le gare di nuoto, tennis e pallavolo per finire con i corsi di Zumba e lo spettacolo degli artisti di strada sul lungomare. L'indomani spazio alla prima edizione della Notte Bianca, con il concerto di Ilenia Mazzà e dei Mad Vintage in piazza Bottari, preceduto da un momento di riflessione contro la violenza sulle donne e da uno stage di difesa personale e kick boxing.

Gran finale sabato 18 agosto, con le finali dei tornei sportivi, la gimkana e il live dei Carboidrati (lungomare), anteprima del Kaulonia Tarantella Festival, in programma dal 22 al 25 agosto.

Reggio: da domani a Piazza Duomo allestimento per i concerti dei Negrita e di Roberto Vecchioni

Inizia domani, giorno di Ferragosto, nella centralissima Piazza Duomo di Reggio Calabria, l'allestimento per i due imminenti concerti dei Negrita del 17 e di Roberto Vecchioni del 19 agosto, previsti nel ricco programma di"Fatti di Musica 2018", la trentaduesima edizione del Festival del live d'autore ideato e diretto da Ruggero Pegna, che presenta in straordinarie location della Calabria alcuni degli spettacoli musicali più attesi dell'anno.

Entrambi i concerti inizieranno alle ore 21.30 e sono realizzati in sinergia con il Festival "Alziamo il Sipario" dell' Assessorato alla Cultura del Comune di Reggio, nell'ambito del progetto "Reggio Live Fest", con la collaborazione dell'Assessorato Regionale alla Cultura nell'ambito dei Grandi Festival Internazionali Storicizzati.

Dopo il successo della sezione internazionale "Pianoman" di fine luglio all'Arena dello Stretto, con i formidabili pianisti Peter Cincotti, Matthew Lee e Peter Bence, lo storico Festival si trasferisce, quindi, in un'altra location incantevole: la riqualificata e confortevole Piazza Duomo, a poche decine di metri dal lungomare più bello d'Italia, per altri due attesissimi appuntamenti unici in Calabria.

La Piazza sarà completamente transennata già dal 16 agosto sera e sarà controllata dal nutrito servizio di sicurezza dell'organizzazione. Si potrà accedere all'interno dalle ore 20.00 dei giorni dei concerti, esclusivamente con il biglietto d'ingresso dai punti d'accesso previsti: Corso Garibaldi (lato Nord) e via San Francesco di Paola. Nelle vie limitrofe, scatteranno anche i divieti di sosta e di transito già dal 16 sera e fino al mattino di lunedì 20 agosto.

L'enorme palcoscenico coperto, che presenta un frontale di oltre venti metri, sarà posizionato sul lato opposto a quello del Duomo. Per il concerto del professore-cantautore milanese sarà anche allestita una platea a sedere con posti numerati, che trasformerà Piazza Duomo in un grande teatro all'aperto.

Per l'esplosivo "DYC Tour2018" dei Negrita del 17 agosto, che si avvarrà di una suggestiva scenografia ad alta tecnologia, corredata di led e sofisticati impianti luci, e "La Vita che si ama Tour" di Roberto Vecchioni, si tratta delle uniche tappe in Calabria.

Il gruppo rock aretino degli storici componenti Pau, Drigo e Mac, ai vertici delle classifiche e della radiodiffusione con le varie hit dell'ultimo bellissimo album "Desert Yacht Club", presenterà un mega show davvero spettacolare e travolgente. A Reggio, i Negrita saranno premiati come band dell'anno, mentre a Roberto Vecchioni sarà consegnato il Riccio d'Argento, premiodel Festival realizzato da Gerardo Sacco, nella sezione "Miti della musica d'autore italiana".

I biglietti dei due eventi (€ 29,90 per i Negrita; € 34 prime dieci file ed € 29,90 dall'undicesima fila per Vecchioni) sono disponibili nei punti Ticketone (Reggio: B'Art, a fianco Teatro Cilea)e online al sito www.ticketone.it.

Tutte le informazioni sugli eventi di "Fatti di Musica", media partner nazionale Radio Juke Box, sono reperibili al sito www.ruggeropegna.it e alla pagina facebook "Fatti di Musica".

Cittanova (RC), Piero Pelù per il gran finale della XVIII Festa Nazionale dello Stocco

L'attesa è finita. Tra poche ore Cittanova vivrà il gran finale della XVIII Festa Nazionale dello Stocco, ritornando ad essere la capitale indiscussa dell'enogastronomia d'eccellenza e della grande musica italiana.

Tra cultura, identità e tradizione. Quest'anno, insieme alla celebre Sagra dello Stocco, momento dedicato ai sapori unici della cucina calabrese curato nei dettagli da qualificati chef del territorio, il programma propone l'unica data calabrese del "Warm Up Tour" di Piero Pelù: un evento straordinario, ad ingresso libero, che riconferma la caratura nazionale ed l'impatto sociale e culturale della manifestazione. Il cantante toscano, anima e voce storica dei Litfiba, calcherà il palco di viale Campanella a Cittanova, regalando una serata eccezionale alle decine di migliaia di persone presenti per la celebre manifestazione organizzata dalla associazione "Pro Loco" del presidente Pino Gentile e dell'Azienda "Stocco&Stocco" di Francesco D'Agostino, con il patrocinio dell'Amministrazione comunale di Cittanova. Un vero e proprio regalo per i 400 anni dalla nascita del Comune cittanovese, che rinnoverà il binomio vincente marchio di fabbrica delle Festa Nazionale dello Stocco: i sapori autentici dell'enogastronomia d'eccellenza calabrese unita alle note della grande musica italiana.

Due momenti importanti, dunque: la Sagra dello Stocco, questa sera a partire dalle 19,00, proporrà al pubblico di viale Campanella pietanze prelibate pietanze a base di stocco e di baccalà. Antipasto, primo e secondi, tutti preparati secondo le ricette della tradizione più autentica. Dalle 21,30 il concerto di Piero Pelù, con la collaborazione di Esse Emme Musica che chiuderà in crescendo la Festa. Proprio all'artista fiorentino, nel corso della serata, verrà consegnato il premio "Calabria nel Cuore", a cura dell'Associazione Pro Loco, dell'Azienda Stocco&Stocco, dell'Amministrazione comunale di Cittanova e della Regione Calabria. Un riconoscimento a chi ha profuso un impegno appassionato e costante a sostegno dell'immagine positiva di questa terra, sposandone le battaglie sociali nel solco dell'impegno civile e della solidarietà. Alla consegna del premio sarà presente anche il Presidente della Giunta regionale Mario Oliverio. "Siamo pronti – ha spiegato il Presidente della "Pro Loco" di Cittanova Pino Gentile -. La Festa Nazionale dello Stocco rappresenta uno dei momenti più attesi dell'estate calabrese, ed anche quest'anno ci faremo trovare pronti. L'enogastronomia d'eccellenza e, senza dubbio, la musica di Piero Pelù, daranno linfa ad una edizione che si preannuncia storica per respiro e per partecipazione".

"Roccella Jazz": il concerto di Ferragosto

Mercoledì 15 agosto la XXXVIII Edizione della rassegna presenta l'ampia formazione al crocevia tra Africa e Calabria. Giovedì 16 primo omaggio a Frank Zappa con Marco Pacassoni, prima di lui Speck & Zola

Wise African Cultural Group in concerto al Roccella Jazz Festival 2018!

Il Comune di Roccella Jonica (RC)

è lieto di presentare:

ROCCELLA JAZZ FESTIVAL 2018 - RUMORI MEDITERRANEI

XXXVIII EDIZIONE

Mercoledì 15 agosto 2018

Largo Colonne Rita Levi Montalcini

Roccella Jonica (RC)

JAMMING AROUND - JAZZ AT THE VILLAGE

Ore 22.30

Wise African Cultural Group

ingresso gratuito

Un ferragosto tra Africa e Calabria! Mercoledì 15 agosto la XXXVIII Edizione del Roccella Jazz Festival cambia location, la sezione Jamming Around lascia il Porto delle Grazie e approda al Largo Colonne Rita Levi Montalcini, cambiando anche nome in Jazz At The Village con il Wise African Cultural Group. Un concerto in linea con il tema della rassegna Italians, ovvero l'italianità, il contributo offerto dall'Italia alla storia del jazz, ma anche la nostra nazione come porto e approdo di musiche.

Serata all'insegna della musica africana High life del Wise African Cultural Group, un ensemble creato dall'omonima associazione presieduta da Blessing Ajuka Ngozi e ospitato dal Museo dello Strumento Musicale di Reggio Calabria diretto da Demetrio Spagna. Il repertorio dell'ensemble, attivo dal 2017, è essenzialmente musica africana "High Life" suonata tra Nigeria e Ghana. Il gruppo si esibisce in abiti originali e utilizza strumenti musicali etnici. La formazione è composta da Eke Iheangi Theophilus (voce e danza), Blessing Nogozi Ajuka (voce e presentazione), Demetrio Spagna (sassofono), Emmanuel Kwarteng Kwame (tastiere), Clifford Ehizokhale (basso elettrico), Osagie Osarodion (batteria), Festus Obodo(tastiere e basso elettrico), Jof Alabi (voce e danza), Maureen Orjikalu e Wisdom Innocent (danza).

Prossimo appuntamento: giovedì 16 agosto con Speck & Zola e Marco Pacassoni Group [A Vibes And Marimba Tribute To The Music Of Frank Zappa].

Domani al via il Roccella Jazz Festival "Rumori Mediterranei"

Enzo Pietropaoli Wire TrioDomenica 12 agosto al via la XXXVIII Edizione della rassegna calabrese Roccella Jazz Festival: la prima nazionale del formidabile terzetto albanese, l'omaggio allo spirito di Woodstock del contrabbassista romano. Lunedì 13 arriva Deborah J. Carter, fino al 14 aperte le iscrizioni al RJ Campus

AJS Trio e Enzo Pietropaoli Wire Trio inaugurano il Roccella Jazz Festival 2018!

ROCCELLA JAZZ FESTIVAL 2018 - RUMORI MEDITERRANEI

XXXVIII EDIZIONE

Domenica 12 agosto 2018

Porto delle Grazie

Roccella Jonica (RC)

JAMMING AROUND - JAZZ AT THE SEA

Ore 21.30

AJS Trio:

Balkanika

[prima nazionale]

Ore 22.30

Enzo Pietropaoli Wire Trio:

Woodstock Reloaded

ingresso gratuito

Domenica 12 agosto al Porto delle Grazie di Roccella Jonica (RC) parte in quarta la 38ma edizione del Roccella Jazz Festival, con un doppio concerto che dà il via al tema chiave dell'intera rassegna. Italians, ovvero l'italianità, il contributo offerto dall'Italia alla storia del jazz, ma anche la nostra nazione come porto e approdo di musiche. La sessione di agosto partirà con l'ormai tradizionale sezione Jamming Around ribattezzata Jazz At The Sea. In apertura alle 21.30 il progetto Balkanika dell'AJS Trio, considerato uno dei migliori gruppi della scena jazzistica albanese. Gent Rushi (tastiere), Ermal Rodi (sax) e Emiljan Dhimo (batteria) si sono recentemente messi in grande risalto al Balkan Jazz Showcase, che si è svolto a Tirana lo scorso aprile e ha registrato la partecipazione di numerosi gruppi provenienti dalla grande area balcanica. Il festival albanese è stato costruito per lanciare un network internazionale e Roccella Jazz vi ha partecipato come consulente e unico ospite italiano. Balkanika è una prima nazionale in coproduzione con Balkan Jazz Showcase. L'AJS Trio presenterà brani di ispirazione balcanica legati al jazz, proibito per molti anni dal passato regime, con storie tragiche di musicisti e compositori condannati a morte per aver avuto a che fare con questo genere considerato "maledetto" da Enver Hoxha.

A seguire un altro terzetto, fortemente italiano ma con lo sguardo e il cuore all'America, alla fine degli anni '60, al rock che furoreggiava nel 1969 a Woodstock: l'Enzo Pietropaoli Wire Trio rivisita in chiave jazz un rito orgiastico epocale, unico e irripetibile quale fu il Festival di Woodstock. Il contrabbassista romano, che è ormai considerato uno dei senatori del jazz italiano, sarà affiancato da due talenti come Enrico Zanisi (piano e tastiere) e Alessandro Paternesi (batteria). I tre si avvarranno anche di un forte contributo di live electronics per proporre particolari arrangiamenti di brani che resero mitico quell'evento.

Fino al 14 agosto sono aperte le iscrizioni per il Roccella Jazz Summer Campus, un'altra novità di questa edizione: un insieme di attività didattiche e formative di vario tipo, un ciclo di conference e proiezioni filmiche e alcune mostre. Le attività didattico-formative saranno organizzate con la forma di clinics e master classes condotte da musicisti di primissimo piano che parteciperanno ai concerti. I seminari e workshop avranno come docenti alcuni critici e operatori di grande spessore. Le conferenze e le proiezioni cinematografiche riguarderanno il tema Italians e in particolare il ruolo avuto dai siculo-americani nella nascita e nello sviluppo del jazz. Si cercherà, infatti, di sottoporre a verifica la veridicità dell'assunto ormai diffusa che il jazz è una musica siculo-afro-americana. A discuterne critici, storici e cineasti provenienti dall'Italia e dall'estero.

Prossimo appuntamento: lunedì 13 agosto con Deborah J. Carter, primadonna del jazz mondiale, con Daniele Gorgone, Marco Piccirillo ed Elio Coppola.