Diciottenne ucciso a colpi arma da fuoco a Crotone, omicida si costituisce

carabinieri sigilliOmicidio nel centro storico di Crotone nel pomeriggio di oggi. Protagonisti due giovani del luogo. La vittima e' un ragazzo di appena 18 anni, Giuseppe Parretta, incensurato, ucciso a colpi di pistola. Il presunto omicida e' un uomo di 57 anni, Salvatore Gerace, gia' noto alle forze dell'ordine, che si e' costituito subito dopo il delitto. La sparatoria, al culmine di una lite, e' avvenuta in via Ducarne. Sul posto gli agenti della Polizia di Stato.

Secondo una prima ricostruzione effettuata dagli agenti della Polizia di Stato che sono intervenuti sul luogo del delitto, la lite tra Salvatore Gerace e la giovane vittima sarebbe avvenuta all'interno della sede dell'associazione Libere Donne, in pieno centro a Crotone, della quale e' presidente la madre del ragazzo ucciso. Sembra che l'uomo stesse discutendo proprio con la madre, probabilmente per dissidi di vicinato, quando e' sopraggiunto il ragazzo che si e' frapposto fra i due. Gerace ha estratto una pistola a tamburo ed esploso una serie di colpi, almeno tre dei quali hanno attinto il ragazzo al petto. L'omicida ha quindi atteso l'arrivo della Polizia e si e' lasciato ammanettare dopo aver consegnato l'arma del delitto. Salvatore Gerace ha una lunga serie di precedenti per reati contro la persona e il patrimonio.