Reggio Calabria
 

Salvini a Reggio Calabria, le associazioni: “Inaccettabile che città si riconosca in ghetti ideologici e populisti”

"Condividiamo ed aderiamo alle riflessioni di Francesco Nicolò, Christian Alampi ed Antonio Sapone, organizzatori della manifestazione di stasera in vista della presenza di Matteo Salvini in città. Vogliamo anche noi, come sempre, metterci la faccia personalmente ed associativamente e questa è un'azione che non ha sapore elettorale, ma rispecchia l'impegno di chi questa terra l'ha sempre amata.

Non possiamo non ricordare a tutti gli italiani che esiste una responsabilità personale e politica nell'esprimere le proprie opinioni, sicuramente libere anche di essere contrastate.

È inaccettabile oltre ad essere illogico che città come Reggio Calabria, che da anni ormai rappresenta a livello regionale e nazionale "Attracco Sicuro" per le istanze di accoglienza, di inclusività ed apertura verso ogni persona donna uomo disabile gay lesbica trans bisessuale migrante, possa oggi riconoscersi in ghetti ideologici e populisti che affondano le proprie radici nell'odio verso l'Altro, nel razzismo, nell'omofobia, nella discriminazione e nell'esclusione.

Sostenere ancora oggi questa deriva, farà scaturire domani responsabilità che avranno un nome ed un cognome, direttamente ascrivibili a chi usa la cittadinanza solamente come bacino elettorale.

Nell'adesione alla manifestazione l'appello rivolto a tutte, tutti e tutt* di non cedere al compromesso per interessi personali o di partito ma uscire in strada, partecipare e mettere la propria faccia nella continua azione di cambiamento, certi che migliorare è possibile solo se nel proprio orizzonte troverà spazio la sopita coscienza sociale di Reggio Calabria". Lo scrivono Agedo Reggio Calabria, Arcigay "I due Mari" Reggio Calabria, Autonomia Collettiva Reggio Calabria, Centro Studio Danza ASD, CSOA Angelina Cartella e NUDM Reggio Calabria.