Reggio Calabria
 

Sociale, ambito 14: Ruggiero bacchetta Comuni assenteisti

«Amarezza, mista a rabbia e sconforto per l'atteggiamento di molti Comuni facenti parte dell'Ambito Sociale n.14 di Villa San Giovanni che hanno disertato ben due convocazioni, prima e seconda rispettivamente del 10.06.2019 e dell'11.06.2019, per l'approvazione del Pal (Piano di attuazione locale), importante documento di Programmazione locale di contrasto alla povertà, e per determinare i criteri per l'utilizzo appunto del Fondo Povertà per il rafforzamento del Servizio Sociale Professionale secondo le linee guida per l'impiego della "quota Servizi del Fondo Povertà" – annualità 2018».

L'assessore comunale di Bagnara Calabra con delega alle politiche sociali e welfare Silvana Ruggiero non si arrende a un modus operandi disinteressato che non le appartiene e vanifica gli sforzi di chi, invece, vuole sfruttare ogni strumento a disposizione per dare risposte a chi versa in condizioni di bisogno.

«Sia nella prima che nella seconda convocazione sono stati presenti, oltre il Comune di Villa San Giovanni, i Comuni di Bagnara Calabra e Campo Calabro, il Distretto Sanitario ed il Terzo Settore, quindi sono mancati all'appello ben 11 Comuni che evidentemente non hanno ritenuto importante deliberare delle misure che andranno a potenziare gli strumenti professionali ed informatici per meglio analizzare, programmare e quindi attuare quelle politiche di contrasto alla povertà in favore di quei nuclei familiari beneficiari del REI e di altri fondi regionali (FAN, Dopo di Noi, Pac). Le risorse impegnate ammontano complessivamente a 300.000,00 euro di cui la Regione Calabria aveva già diffidato l'Ambito all'utilizzo degli stessi. Non può cadere nel vuoto e nella superficialità quello che è accaduto e se è vero come è vero che il silenzio è complicità, io do voce e rivendico questa, a mio avviso, grande mancanza di sensibilità ed interesse di primi cittadini che devono e dovranno dare conto non solo ai loro cittadini del loro operato ma ad un bacino di oltre 46.000 abitanti residenti nell'Ambito! Se si pensa che i cittadini cadano nella trappola dell'effetto efficienza amministrativa solo quando si "portano" risorse economiche che magari sono più visibili, ci si sbaglia di grosso, perché anche gli interventi propedeutici alla programmazione e successivamente all' attuazione di interventi efficaci ed efficienti per contrastare la povertà, sono responsabilità di ogni amministratore. Chi si trova in condizioni di bisogno economico-sociale o di fragilità saprà fare i giusti distinguo, così come i distinguo li farà la Regione Calabria nel momento in cui non verranno spesi i fondi non per incapacità dei facenti parte dell'Ambito ma per menefreghismo di alcuni Comuni che pensano magari che il caldo o l'estate siano deterrenti ai bisogni! E no! I bisogni non vanno in vacanza! Auspico che ci sia una inversione di rotta dei Comuni facenti parte dell'Ambito di Villa San Giovanni, affinchè si lavori in rete così come vuole la ratio di un Ambito e non si sia presenti in sede decisionale solo quando c'è spartizione dei pani e dei pesci, perché le fasce in povertà ma anche tutte quelle fasce in fragilità sociale non aspettano miracoli ma diritti».

Come premesso è carico di rabbia lo sfogo dell'assessore Ruggiero che, come sua consuetudine, non le manda a dire a chi, pur ricoprendo di massima responsabilità nei confronti dei cittadini, decide scientemente di trascurare proprio chi ha più bisogno.