Reggio Calabria
 

Si riunisce a San Ferdinando (RC) il Local Working Group calabrese del progetto comunitario "ISTEN – Integrated and Sustainable Transport in Efficient Network"

Procedono le attività tecniche e di ricerca relative al progetto comunitario ISTEN – Integrated and Sustainable Transport in Efficient Network. Il progetto ha come obiettivo principale l'individuazione di proposte, azioni e strategie finalizzate alla creazione di una rete efficiente di Hub integrati porto-hinterland nella regione ADRION (Adriatico-Ionio). L'Università Mediterranea (UNIMED), con il dipartimento DIIES – Laboratorio LOGICA, è capofila del progetto che coinvolge altri 9 partner italiani e stranieri (Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica ITL, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, Porto di Koper, Autorità portuale Salonicco, Centre for Research and Technology Hellas – CERTH, Regione di Durazzo, Porto di Bar, Camera di commercio e dell'industria della Serbia, Autorità Portuale Sibenik ) dell'area ADRION.
Uno dei principali strumenti operativi di ISTEN è rappresentato dai LWG – Local Working Group ovvero gruppi di lavoro locali costituiti da stakeholders pubblici e privati che operano nel settore del trasporto merci e della logistica.
Il 21 Giugno 2019 il LWG della Regione Calabria (Area Gioia Tauro-Vibo Valentia) si è nuovamente riunito a San Ferdinando (RC) presso la sede operativa di SCS Spedizioni. Oltre ai rappresentanti UNIMED (Prof. Domenico Gattuso – Technical Project Manager; Ing. Gian Carla Cassone – Communication Project Manager; Ing. Margherita Malara – PhD), all'incontro erano presenti l'Autorità Portuale di Gioia Tauro, la Regione Calabria, il terminalista portuale di Gioia Tauro MSC, lo spedizioniere SCS Spedizioni, l'operatore di trasporto e di logistica Caronte&Tourist/SAIMARE, le imprese Allera e General Electric.

I lavori del meeting sono stati caratterizzati da un clima di confronto, cooperazione e collaborazione ed hanno riguardato la definizione di azioni e strategie, in linea con gli obiettivi di progetto, da inserire all'interno di un Piano di Azione Locale (Local Action Plan) che confluirà in un Piano di Azine a scala ADRION (ADRION Action Plan) che verrà presentato in sede comunitaria al termine delle attività di progetto.
La discussione ed il confronto tra i presenti hanno permesso di avviare l'iter per l'individuazione e la definizione di una serie di strategie e di azioni sia a livello regionale per l'integrazione del sistema portuale calabrese con le reti ADRION, sia a livello locale in corrispondenza dei singoli porti di interesse (Gioia Tauro, Vibo Valentia, Crotone e Corigliano Calabro) per la creazione di hub porto-hinterland efficienti.
Le azioni di cui si è ampiamente discusso hanno riguardato cinque differenti ambiti: mercato, infrastrutture, operatività, istituzioni e innovazione e sono indirizzate al superamento dei colli di bottiglia individuati nella prima fase di lavoro del LWG.
Gli stessi temi sono stati affrontati e discussi con gli stakeholders dell'area di Crotone e Corigliano Calabro che si sono riuniti giorno 22 Giugno 2019 presso la sede di Unindustria Crotone.