Reggio Calabria
 

Reggio: proseguono i lavori della nuova piazza a Tremulini, sopralluogo in cantiere del sindaco Falcomatà

Sono stati avviati nei giorni scorsi i lavori per la nuova piazza degli isolati 87-88 di Tremulini, quartiere popolare a ridosso del centro cittadino di Reggio Calabria. Questa mattina il sindaco Giuseppe Falcomatà ha effettuato un sopralluogo sull'area del cantiere, per verificare di persona lo sviluppo dell'intervento che consegnerà un nuovo importantissimo spazio di socialità ai cittadini dell'intero quartiere.

Il progetto prevede la riqualificazione architettonica e tecnico-funzionale dell'intera area, con la sistemazione della strada e dei marciapiedi di accesso per agevolare la realizzazione di uno spazio alberato con arredi urbani e la posa di numerose piante di bergamotto, un impianto di illuminazione di nuova concezione che sarà gestito a distanza in sostituzione del sistema dei corpi illuminanti ormai obsoleti, oltre ad un'area attrezzata ad uso collettivo per proiezioni, spettacoli e manifestazioni culturali a servizio del quartiere.

Nel corso del sopralluogo il sindaco ha avuto modo di incontrare diversi cittadini residenti nella zona. "Ricordo quando due anni fa presentammo il progetto ai cittadini del quartiere ascoltando anche i loro suggerimenti - ha dichiarato il sindaco a margine del sopralluogo - in quella occasione una signora mi espresse qualche dubbio che quel progetto si sarebbe poi trasformato effettivamente in realtà. Oggi il cantiere è attivo e la consegna della nuova piazza è sempre più vicina. Il masterplan dei Patti per il Sud, immaginato, costruito ed avviato dalla nostra Amministrazione, è ormai una realtà con decine di opere in corso in tutto il territorio cittadino. Raccogliamo i frutti dell'attenta programmazione che abbiamo avviato nella prima fase del mandato, consegnando ai cittadini interventi importanti sotto il profilo del decoro urbano e, come nel caso delle quindici agorà, della creazione di nuovi spazi da destinare all'incontro, alla socialità e alla cultura".