Reggio Calabria
 

Villa San Giovanni (RC), firmato protocollo d'intesa con Consulenti del Lavoro per Asse.Co.

«Sono felice e per questo ringrazio il sindaco di Villa San Giovanni e tutta l'amministrazione, perché con la firma di oggi si intraprende un percorso virtuoso e questo comune è il primo nel Sud Italia ad aver sposato un progetto, l'Asse.Co (Asseverazione Contributiva), che è rilasciata dai Consulenti del Lavoro per certificare la regolarità delle imprese nella gestione dei rapporti di lavoro e, al tempo stesso, promuovere e diffondere la cultura della legalità. Fa onore a questo Comune avere un primato così importante e ci auguriamo che sia di esempio per costruire sempre più percorsi di legalità perché ci vuole coraggio a distinguersi e fare la differenza. In tal senso mi fa piacere anticipare che abbiamo intenzione di continuare questa collaborazione con il Comune di Villa con dei percorsi all'interno delle scuole che vedranno protagonisti i ragazzi e la divulgazione della legalità come pilastro portante anche e soprattutto nel mondo del lavoro».
Con queste parole la Presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone, ha spiegato l'importanza del protocollo d'Intesa stipulato tra l'Ente e l'Ordine dei Consulenti del Lavoro. Ad entrare nel dettaglio del progetto durante la conferenza stampa tenutasi oggi a palazzo San Giovanni, il Presidente della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro Rosario De Luca e la Presidente del Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Reggio Calabria, Flaviana Tuzzo che dopo aver avviato l'interlocuzione e la collaborazione tra le parti al fine di un positivo esito del Protocollo d'Intesa, ha ribadito di essere disponibile a supportare il Comune in questo ambizioso percorso di trasparenza e legalità.

Pienamente soddisfatto l'assessore ai servizi esterni e alle attività produttive Pietro Caminiti che ha confermato come «oggi a Palazzo San Giovanni è stato firmato il Protocollo d'Intesa tra La Città di Villa San Giovanni e l'Ordine Nazionale dei Consulenti Lavoro per l''asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro (prima città del Sud Italia). La stessa è stata promossa dall'allora Ministro del Lavoro Giovannini insieme alla Presidente dell'Ordine Marina Calderone che abbiamo l'onore di avere con noi. I datori di lavoro interessati ad avere rilasciata l'asseverazione, che opera su base facoltativa e quindi non obbligatoria, possono chiedere l'asseverazione per il tramite del consulente del lavoro. L'asseverazione va a certificare la non commissione di illeciti in materia di lavoro minorile, tempi di lavoro, lavoro nero, sicurezza sul lavoro, rispetto della contrattazione collettiva e la verifica della sussistenza dei requisiti per il rilascio del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC). Con questo protocollo d'intesa il comune nelle gare d'appalto potrà inserire un sistema premiante per le aziende che presentino l'asseverazione contributiva oggetto del presente accordo, queste a parità di punteggio raggiunto avranno una premialità nella valutazione dell'offerta tecnica in virtù dell'utilizzo dello strumento ASSE.CO. Ringrazio la Presidente nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro Marina Calderone; il Presidente della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro Rosario De Luca; la presidente Provinciale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro Flaviana Tuzzo e un particolare ringraziamento al Consulente Daniele Siclari per l'impegno profuso e per aver fatto da tramite affinché l'amministrazione si dotasse di questo ulteriore strumento di legalità e trasparenza».
Pienamente soddisfatto il primo cittadino Giovanni Siclari che, nel fare gli onori di casa, ha ribadito la sua volontà «a continuare il percorso intrapreso da questa amministrazione, una strada non semplice ma dalla quale non vogliamo scostarci portando avanti i principi di trasparenza e legalità che caratterizzano la nostra azione amministrativa. In quest'ottica ho da subito sposato favorevolmente quest'iniziativa, nella consapevolezza che anche nel mondo del lavoro possiamo fare tanto per garantire i diritti dei lavoratori e tutelare la loro posizione è quella dei datori di lavoro nel rispetto delle regole e della legalità».