Reggio Calabria
 

Reggio, Uil sicurezza: Capozzi segretario provinciale

Iniziato l'anno con una fervente attività, la componente Reggina della U.I.L. Sicurezza, su input del Coordinatore Regionale DE SANTIS e del Segretario Nazionale Lanzilli, che per l'occasione ha addirittura inviato sul posto il componente della Segreteria Nazionale MANZO, hanno dato vita ad un congresso che ha dato parecchi spunti di lavoro.

In primis si è proceduto all'elezione, all'unanimità, del Segretario Generale Provinciale nella persona di Carmine Capozzi, uomo di grande esperienza sindacale, proveniente da altro quadro di spessore e livello in quel di Bologna.

A seguire lo staff: Chiriaco' al provinciale per la fascia Ionica, De Santis come Amminsitrativo, Tessitore e Caccavale Segretari Di Base.

"Congresso emozionante, come soltanto un primo congresso può essere" ci dice il neosegretario Capozzi "anche perché sulla spinta emozionale, inaspettatamente, abbiamo fatto, e stiamo facendo, grandi numeri. La nostra ricetta? Facile... umiltà e competenza al servizio dei colleghi, senza dimenticare la trasparenza che ci ha sempre contraddistinto. E poi un programma di attività, che a breve, di concerto con la Segreteria Nazionale, prenderà il via" Terminato il congresso, sono iniziati i lavori dell'Assemblea, ove un nutrito gruppo di colleghi ha potuto assistere agli interventi del sig. RODI, segretario Generale di Cosenza, coadiuvato dal sig. Mercuri, i quali hanno tenuto un importante intervento informativo sulla differenza fra diritti e doveri degli appartenenti alla nostra Amministrazione.

Intervento che si è prolungato per oltre un'ora e che ha consentito ai giovani poliziotti di elevare il loro livello di preparazione.

A margine dell'evento un emozionato Clemente Manzo, Segretario Nazionale: "dopo aver affidato il ruolo chiave regionale a De Santis, riuscire ad organizzare un evento di tale portata in tempi cosi brevi vuol dire soltanto una cosa: che c'è tanta voglia di sindacato, tanta voglia di svecchiamento della classe sindacale e soprattutto tantissima voglia di nuove facce. Il tutto sempre nell'ordine del nostro motto, "Limpidi e Sinceri".