Reggio Calabria
 

Chiaratti (Iv): “La Calabria non accetta di essere dimenticata”

"I silenzi che si fanno sentire. Le assenze che pesano. Non sarà presente in aula al Senato oggi il Senatore Ernesto Magorno. A comunicarlo è lui stesso attraverso una lettera alla Presidente del Senato, Sen. Maria Elisabetta Alberti Casellati, e al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.
Le ragioni, si legge, vanno a tutela della salute dei colleghi. Le motivazioni, si interpreta, sono in difesa del suo popolo. Quello calabrese. Tutto: che ha pagato ingenue fughe di notizie, che ancora attende i necessari e adeguati strumenti di protezione sanitaria.

"Perché il Senatore Magorno, Sindaco di un Comune calabrese dell'Alto Tirreno Cosentino,Diamante, è un Parlamentare del Mezzogiorno che per il Mezzogiorno sta lottando. In trincea giorno e notte, come tanti altri Sindaci di tutte le Regioni, a coadiuvare medici e operatori sanitari, a dirigere forze dell'ordine e dipendenti comunali, a sostenere la cittadinanza, a tutelare la loro salute attraverso azioni immediate e tempestive che spesso hanno spinto le altre istituzioni a prendere provvedimenti più stringenti, che hanno sollecitato altri Sindaci calabresi ad imitarne l'esempio e ad unirsi al coro di una Calabria che non accetta di essere dimenticata e che urla forte la propria rabbia. E certi silenzi sono assordanti. I Calabresi lo sanno. E per questo ringraziano". Lo dichiara Lidia D. Chiriatti, coordinatore ITALIA VIVA della provincia di Reggio Calabria.