Reggio Calabria
 

Reggio Calabria, Pineta Zerbi è del Comune. Marino: "Momento storico, l'emergenza non ferma la crescita della nostra città"

"E' stato finalmente perfezionato l'esproprio nei confronti di Rfi dell'area Pineta Zerbi che di fatto diventa proprietà del Comune di Reggio Calabria. Si tratta di un fatto che ha una rilevanza di portata storica e segna un momento estremamente importante nel percorso di sviluppo e valorizzazione urbanistica della nostra città". E' quanto afferma l'assessore alle Politiche comunitarie del Comune di Reggio Calabria, avv. Giuseppe Marino, che aggiunge: "Parliamo di un sito strategico che da ora in avanti potrà essere sottoposto ad una profonda opera di riqualificazione e ammodernamento. Un'area di oltre un ettaro di superficie che verrà connessa alla zona del porto e al lungomare e che dunque rappresenta un segmento fondamentale nella più ampia e complessa opera che è in corso di realizzazione, in uno dei cantieri più importanti della città. Cantiere che è pronto a ripartire non appena la fase di emergenza terminerà".
Dopo l'approvazione del progetto esecutivo avvenuta lo scorso dicembre, ricorda l'assessore Marino, "era importante portare a compimento questo complesso passaggio burocratico che ci consente adesso di concentrare ogni sforzo sulle altre fasi che caratterizzano questa opera pubblica che, come sappiamo, grazie anche alle risorse del Pon Città Metropolitane 2014-2020, sta realizzando un rivoluzionario sistema di connessione del tessuto urbano tra il porto e il lungomare "Falcomatà". In questa direzione, Pineta Zerbi e la via Geonoese-Zerbi, sono due tasselli importanti di questo intervento che accanto al rilancio della storica area verde, prevede la pavimentazione integrale della via Genoese-Zerbi, in entrambe le direzioni di marcia, una nuova rete idrica a servizio dell'area ed un sistema di ausilio per la mobilità autonoma e sicura delle persone con disabilità visiva".

Il nuovo Waterfront è un'opera importante e ambiziosa, evidenzia infine l'assessore Marino, "destinata a ridisegnare il volto del centro storico, offrendo a cittadini e visitatori l'immagine di una città moderna, accogliente e funzionale. Continuiamo a lavorare per la nostra città, anche in piena emergenza, con tutte le cautele del caso e nel pieno rispetto delle disposizioni di sicurezza. Nella consapevolezza che torneremo presto a riprenderci i nostri spazi e far rivivere la nostra Reggio".