Reggio Calabria
 

Associazione "Forza Reggio": "il Consigliere Comunale Ripepi sulla Protezione Civile non dice niente di nuovo"

"Rimaniamo stupefatti come Associazione di Volontariato - si legge in una nota dell'associazione "Forza Reggio"-  sulle parole affermate ieri dal Consigliere Comunale di opposizione Massimo Ripepi come d'altronde su quelle del Consigliere Comunale Ruvolo Delegato alla Protezione Civile;

il primo dice che non funziona niente , pochissimi volontari e mezzi , ma questo lo abbiamo detto già noi circa 20 gg. fà , sia per quanto riguarda il C.O.C. Centro Operativo Comunale che per il distaccamento Regionale della protezione Civile che si trovano sempre all'interno del CE.DI.R. , quindi sulle parole dette da Ripepi non c'e' niente di nuovo anche perché avevamo già avuto queste notizie dal suo collega Pietro Marra nonché Responsabile Provinciale del Dipartimento di Protezione Civile all'interno di Fratelli d'Italia.

Mentre il Delegato alla Protezione Civile Ruvolo nell'intervista di qualche settimana fa dava rilievo e grandezza al Gruppo Comunale di Protezione Civile. Ora lasciando stare le chiacchere e per diritto di cronaca voglio ricordare a tutti che la prima grande esercitazione di Protezione Civile ( organizzata da un'associazione ) si è tenuta a Mosorrofa il 27 settembre 2009 dove ha visto protagoniste 13 Associazioni di volontariato di Protezione Civile iscritte all'albo comunale con la Responsabile Arch. Giuliana Carmagnola , il Distaccamento Regionale con il Dr. Antonino Catalano e i Responsabili dell' Ufficio Provinciale Ing. Calarco e Dr.ssa Caruso ; in quella esercitazione è stato simulato un sisma che aveva colpito maggiormente le zone collinari limitrofe a Mosorrofa quindi si era attivata la macchina del Volontariato di Protezione Civile che ha visto impegnati sul campo circa 100 volontari, 35 mezzi tra cui 4 Ambulanze e 1 autobotte ed il montaggio di numero 4 tende serie p88 e similari.

La stessa è stata organizzata e gestita dal Nucleo Protezione Civile di Mosorrofa guidato da Pietro Marra con la grandissima partecipazione e aiuto logistico da parte dell' AN.P.A.N.A. sezione di Reggio Cal. e Condofuri, Associazione Nazionale Carabinieri, Avis Comunale, C.I.S.A.R., Club Alpino Italiano sez. di Reggio Cal., Croce Rossa Italiana, Endas, Kronos, Le Aquile sez. di Reggio Cal., Le Pantere Verdi, Misericordie e dei Rangers International di Saline Joniche.

A quei tempi si poteva chiamare Protezione Civile , dove ognuno rispettava il proprio ruolo e si adoperava in armonia , non come oggi che si pensa soltanto a rilasciare interviste politiche che stanno rovinando il volontariato reggino".