Smart Games 2.1: premiati gli atleti Special Olympics di tutta la Calabria

"Lo sport è tutta la mia vita, mi fa stare bene": è questa la voce dei giovani atleti Special Olympics protagonisti della cerimonia di premiazione degli Smart Games 2.1, tenutasi all'Arena dello Stretto di Reggio Calabria.

Lo sport diventa cultura, spettacolo, integrazione sociale e tanta gioia all'interno di una manifestazione alla quale, oltre ai giovani atleti, hanno preso parte diversi rappresentanti delle istituzioni: il vice prefetto aggiunto di Reggio Calabria, il Garante per l'infanzia, diversi sindaci, i rappresentati delle leghe navali di Reggio e Villa San Giovanni e vari professionisti, al fine di premiare e rendere omaggio ai ragazzi speciali. E proprio a loro sono state dedicate le toccanti parole del Ministro alla disabilità, Erika Stefani, e del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo sport, Valentina Vezzali.

"Special Olympics non si è mai fermato, neanche quando il covid ha impedito ai ragazzi di frequentare gli ambienti e strutture dedicati allo sport. Gli atleti hanno continuato ad allenarsi a casa e nei vari campi all'aperto, questa sera gli metteremo al collo una medaglia che si sono guadagnati con tutti i loro meriti sportivi, la tenacia ed i sacrifici", ha sottolineato il direttore regionale Special Olympics, Luisa Elitro.

Ogni atleta del team ha ricevuto con immensa gioia ed orgoglio una medaglia di riconoscimento che conserveranno per sempre nel loro cuore. La cerimonia, condotta da Domenico Gareri, è stata aperta dall'ingresso delle bandiere Special Olympics, portate dalle moto del Motoclub Reggio Calabria.

"Special Olympics ci insegna qual è il modo di vivere all'interno del nostro mondo e sono testimoni del gioco di squadra": questo il messaggio comune negli interventi dei presidenti delle società sportiva aggregate al Movimento, dei direttori provinciali Francesco Miscioscia per Catanzaro, Giuseppe Lombardo per Reggio Calabria, Francesca Pellegrino per Crotone e Rossella Ciconte per Vibo Valentia, dei referenti delle famiglie Irma Circosta, del volontariato, Renato Raffa.

E ancora tra gli ospiti, che hanno premiato i ragazzi, anche il presidente del CONI regionale, Maurizio Condipodero, il Presidente del Comitato Italiano Paralimoico Antonello Scagliola, il segretario regionale di Sport e Salute, Walter Malacrino, i sindaci presenti, il delegato ai Grandi eventi del Comune di Reggio Calabria, Mario Cardia, il Garante Metropolitano per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, Mattia Emanuele e Irene Pignata presidente regionale del Panathlon. Durante l'evento si sono intervallati momenti di spettacolo con la presenza di Shark e Groove, del ventriloquo Alex Cabal Torino, di Massimiliano Gareri - cantante accompagnato alla chitarra dal nipote Massimiliano Gareri Junior - delle ginnaste ed artiste della Virtus, del soprano Cristina Alviano che ha toccato il cuore di tutti eseguendo l'Inno di Mameli.

I video riassuntivi delle attività dei ragazzi, prodotti dalla Life Communication, hanno dato la dimensione dell'amore e dell'impegno dei ragazzi verso lo sport. Assieme al ricco cast artistico, hanno portato un messaggio di vicinanza e sostegno per i ragazzi e le loro famiglie, in collegamento video, anche il vice presidente nazionale Special Olympics, Alessandro Palazzotti, la Senatrice Silvia Vono e gli artisti Annalisa Minetti e Gigi Miseferi.

Creato Giovedì, 16 Settembre 2021 15:34