Graziano Di Natale lancia il nuovo libro: "Disonorata sanità - Storie di Covid in Calabria"

"Disonorata Sanità è il titolo del mio nuovo libro andato in stampa grazie a Falco Editore. La prefazione è a cura di Daniele Bonistalli, giornalista inviato di La7, che ringrazio. La presentazione porta la prestigiosa firma di Ivo Rossi, ex Sindaco di Padova già funzionario della Presidenza del Consiglio dei Ministri, al quale va tutta la mia gratitudine. Con questo lavoro racconterò agli Italiani storie di Covid-19 in Calabria, con la schiettezza di sempre, e senza paura". È l'annuncio del Segretario-Questore dell'assemblea regionale della Calabria, On. Graziano Di Natale.

Il Consigliere regionale, dopo il successo di "Il palazzo", lancia la nuova opera, affermando: "Il nuovo libro, dal titolo emblematico, dalla prossima settimana sarà presente non solo nelle librerie e on-line ma anche nelle piazze calabresi.

"In questo libro, scritto con passione, cuore e sacrificio, di concerno agli impegni istituzionali, ho raccontato - sottolinea - tutte le pecche del sistema sanitario messe in maggior risalto dalla Pandemia. Si tratta di storie vere, vissute in prima persona da chi è stato in trincea a combattere contro il virus, rivendicando con fervore e dignità il diritto alla salute".

Il Vicepresidente della commissione regionale contro la 'ndrangheta lancia l'iniziativa rendendo noto inoltre: "Andrò in giro lanciando un lungo tour, per discutere, per confrontarmi e per far conoscere un nuovo modo di intendere la politica in Calabria. Dal Tirreno Cosentino passando per lo Ionio e il Savuto. Dai centri nevralgici ai piccoli borghi della provincia di Cosenza visiterò posti bellissimi per riportare tra la gente speranza e voglia di riscatto". Infine: "Resto fermamente convinto della bontà delle nostre battaglie. Avverto una grande empatia con i cittadini. Sentivo -conclude- il dovere di racchiudere in uno 'Scrigno cartaceo' le storie degli ultimi, di coloro i quali vengono continuamente bistrattati dalla politica dei potentati, con la consapevolezza di aver fornito un contributo per i calabresi. Raccontiamo, insieme, la Disonorata Sanità in Calabria".