Calcio
 

Presentata nuova dirigenza dello Spezzano Albanese Calcio: si punta a unione territoriale

Un'iniziativa pregnante di contenuti, molto partecipata e ricca d'idee e programmi lungimiranti per il futuro. Nella giornata odierna, difatti, è stata presentata la squadra e la nuova dirigenza dello Spezzano Albanese Calcio, una realtà sportiva in perenne evoluzione e fucina di talenti nelle nuove generazioni. Un momento d'incontro e confronto tra tutti i convenuti per pianificare il percorso di questa vera e propria eccellenza che il nostro territorio può e deve vantare, nel solco della migliore tradizione del calcio quale occasione di socializzazione e crescita collettiva.

Presenti i presidenti della squadra, Mario Carelli e Renato Iusi, stimati professionisti da sempre attenti e sensibili ad iniziative mirate alla promozione delle risorse e peculiarità del territorio, e tutti i competenti dirigenti della stessa, Antonio Mazza, Francesco Viceconte, Giampiero Iannuzzi, nonché l'allenatore Savio Montone, l'allenatore in seconda Domenico Imbrogna ed il preparatore atletico Angelo Libonati, e naturalmente i talentuosi giocatori dello Spezzano Albanese Calcio in splendida forma. Presenti all'incontro anche il sindaco del Comune di Spezzano Albanese, Ferdinando Nociti, che segue con dedizione tale iniziativa, ed il professionale Marcello Sassone, al quale è stata affidata la direzione nell'ambito dell'organizzazione degli eventi.

Numerosi gli spunti propositivi emersi nel corso dell'incontro e le attività in itinere, con l'obiettivo di far convergere attorno ad un'ampia ed inedita visione la realizzazione di progetti futuri da realizzare nelle diverse aree del territorio di pertinenza. Non è un caso, a tal proposito, che nella dirigenza figurino personalità di prestigio del mondo dell'imprenditoria e della società calabrese che rispecchiano tutte le differenti ma viciniori aree del comprensorio: da Rosario Morrone all'onorevole Giuseppe Graziano, consigliere regionale da sempre attento e sensibile ad iniziative formative del genere e vicino alle istanze del territorio, da Luigi Bruno al cavaliere Pasquale Malena, da Marco Malomo a Francesco Risafi ed a Giuseppe Noia.

Nobile l'obiettivo prefisso dai promotori, ossia quello di far conseguire alla squadra dello Spezzano Albanese Calcio i più ambiti traguardi, puntando altresì a realizzare in modo tangibile un'idea di calcio territoriale fondata sull'unione con altri comuni limitrofi. Una nuova politica dello sport, pertanto, che mira al rilancio di questo importante settore della vita associata, meritevole della più ampia convergenza e motivo d'orgoglio per tutta la Calabria.