Dal 17 al 19 settembre 2021 a Lamezia Terme il prestigioso premio "Colonie Magna Grecia" organizzato dal Rotary International

Il prestigio premio internazionale Colonie Magna Grecia "Arialdo Tarsitano", giunto alla 40esima edizione, quest'anno si svolgerà in Calabria, in particolate a Lamezia Terme, nelle giornate del 17, 18 e 19 settembre 2021 e l'organizzazione è stata curata dal Rotary Club Lamezia.

Scopo del prestigioso premio è valorizzare e recuperare l'identità storica di Calabria, Puglia, Campania e Basilicata, regioni che furono interessate e influenzate da insediamenti di colonie greche.

Il premio è nato dall'idea di alcuni soci rotariani calabresi, alla quale diede, verso la metà degli anni '70, concreta attuazione Arialdo Tarsitano del club di Corigliano Rossano, che per questo viene onorato come fondatore del premio. Le finalità per le quali il premio fu pensato e secondo le quali opera, in sinergia con Soprintendenze e Università, richiamando, anno dopo anno, l'attenzione sulle terre dei vari club, è divenuto uno strumento al servizio della collettività che si prefigge di valorizzare le risorse umane ed ambientali dei territori, notoriamente interessati da insediamenti di colonie greche.

Il premio internazionale rappresenta una realtà radicata, nota non solo nel Rotary, ma anche fuori di esso, e oltre i confini nazionali, nel mondo degli studi. Ogni anno viene inoltre attribuito un premio alla migliore monografia, italiana o estera, inedita, che risponda al tema scelto dal comitato scientifico. I lavori di particolare pregio vengono infatti pubblicati, col marchio Rotary, con la casa editrice Bretschneider, tra le massime nel settore della cultura classica. Nella giornata della consegna della borsa si tengono conferenze sui temi e visite guidate sui siti storici e archeologici più importanti nel territorio ospitante.

Ogni anno, inoltre, il Comitato Scientifico del premio individua una personalità di chiara fama internazionale nel campo delle ricerche sulla Magna Grecia, a cui viene dedicato e donato, dopo la lectio magistralis, un esemplare del simbolo del Premio, l'altorilievo in argento del maestro orafo Gerardo Sacco.

Il programma

L'evento prenderà il via domani venerdì 17 con l'assemblea dei delegati del Rotary aderenti al premio internazionale e poi alle 17.30 è prevista la visita all'Abbazia Benedettina di Santa Maria a S. Eufemia e al sito archeologico di Terina. Sabato 18 settembre alle ore 10 al T-Hotel dopo il saluto del presidente del premio Colonie Magna Grecia Maria Rita Acciardi e dei Governatori dei Distretti rotariani Fernando Amendola (2102), Costantino Astarita (2101) e Gianvito Giannelli (2120), sono previsti gli interventi di Natalia Majello presidente del Comitato organizzatore della quarantesima edizione del premio internazionale Magna Grecia, Felice Iannazzo consigliere per la Calabria e delegato al premio. Relazioneranno poi alle 11.15 la prof.ssa Giovanna De Sensi Sestito, ordinario di Storia Greca all'Unical, che parlerà dell'eredità di Crotone e Terina; si terrà poi la lectio magistralis della prof.ssa Anna Maria Ieraci Bio, ordinario di Letteratura Greca all'Università Federico II di Napoli, che parlerà dell'eredità mediche e scientifiche nella Magna Grecia. I lavori proseguiranno alle 12.30 con la consegna di un altorilievo in argento di Gerardo Sacco al lavoro scelto dal comitato scientifico. Alle 15.30 sono previste poi le visite al Museo archeologico Lametino, alla Chiesa di San Domenico e alla Casa del libro antico di Lamezia.

Domenica alle ore 9 visita delle Terme di Curinga, poi Pizzo Calabro con la visita al Castello Murat e Duomo di San Giorno.

Creato Giovedì, 16 Settembre 2021 18:15