Cultura
 

Venerdì 3 dicembre al Chiostro presentazione del libro di Michela Cimmino: "Di tuberose, fresie e gelsomini...di giuggiole e cannella"

Sarà presentato venerdì 3 dicembre a partire dalle 17.30 il libro di Michela Cimmino "Di tuberose, fresie e gelsomini... di giuggiole e cannella". Il volume, edito da Grafiché Editore, è scritto in collaborazione con Maria Teresa di Benedetto. A curare prefazione e postfazione, Giorgia Gargano e Franco Cimino. Nel libro contributi di Pasquale Allegro, Francesco Polopoli, Salvatore D'Elia.

Nel corso della serata, moderata da Luisa Vaccaro, intervallata dalle letture di Chiara Sacco e con l'accompagnamento musicale del maestro Giovanni Nicotera, l'autrice converserà con gli amici che hanno condiviso tratti del suo cammino di vita e di impegno e i cui contributi sono presenti nel libro. Direttamente Londra, in videocollegamento, Salvatore Perri.

Lungo un filo rosso che lega il passato, il presente e il futuro di una donna, di una città, di una Regione e di un Paese, sulle tracce di un viaggio che attraversa la nostra terra dai paesaggi incantevoli della Sila alla Costa degli Dei guardando all'orizzonte le isole eolie, dalla missione nella scuola e nella propria città al percorso interiore tra le pieghe dell'anima, Michela Cimmino, docente e da sempre impegnata nel mondo dell'associazionismo e dell'impegno civile, nel suo primo libro condivide con i lettori i tanti e diversi gusti e sapori della propria vita, ricordi, sentimenti, moti dell'anima, scelte di vita che hanno segnato il suo cammino di figlia, madre, docente e cittadina.

L'evento si svolgerà nel rispetto delle norme anti-Covid nella sala polivalente del Chiostro.