Coronavirus, Bressi (Iv): “Sindaci calabresi autori di gesti d’amore”

"È il momento dell'unità, dei gesti d'amore e dei... lampadieri.
Usciremo da questa maledetta emergenza e ne usciremo più forti. Ne usciremo tutti insieme perché tutti insieme stiamo combattendo. Ciascuno sta facendo, e dovrà continuare a fare, la propria parte.
Ciascuno come può e ciascuno con la responsabilità del ruolo che riveste.
Uniti, "stringendoci a corte" e sostenendo chi lotta in prima linea e che, al netto dei propri compiti, ci insegna che il popolo italiano è pieno zeppo di eroi silenziosi. I sanitari, che stanno pagando un prezzo enorme, gli operatori sociali, i farmacisti, i lavoratori degli impianti produttivi che ci consentono di restare a casa, i negozianti e i lavoratori dei supermercati, gli impiegati dei servizi essenziali, gli operatori dell'informazione, gli edicolanti, i volontari della protezione civile e ancora altri. E poi i Sindaci che, spesso a mani nude, lottano per tutelare la salute dei propri concittadini.

I Sindaci che ci dimostrano che il coraggio nutre le loro azioni e spesso ci affidano veri e propri gesti d'amore. Come quello coraggioso di Ernesto Magorno, Sindaco di Diamante che, essendo anche Senatore, non ha avuto dubbi sulle scelte prioritarie da adottare preferendo affrontare le difficoltà della gestione emergenziale stando al fianco dei propri concittadini invece che intervenire oggi al Senato. Una scelta coraggiosa che probabilmente sarebbe stata la scelta di molti altri ma che ci dimostra, come diceva il compianto Tom Benetollo, che:
"In questa notte scura, qualcuno di noi, nel suo piccolo, è come quei "lampadieri" che,
camminando innanzi, tengono la pertica rivolta all'indietro, appoggiata sulla spalla, con il lume in cima. Così, il "lampadiere" vede poco davanti a sé, ma consente ai viaggiatori di camminare più sicuri. Qualcuno ci prova. Non per eroismo o narcisismo, ma per sentirsi dalla parte buona della vita. Per quello che si è. Ai tanti "lampadieri" impegnati in questa emergenza un grazie per i continui gesti d'amore". Lo afferma Rosario Bressi (Assemblea Nazionale Italia Viva).