Catanzaro
 

Pubblicati due bandi del Psr con una dotazione finanziaria di 9 milioni di euro

Sono stati pubblicati due nuovi Bandi riguardanti gli "investimenti per l'introduzione, il miglioramento o l'espansione di servizi di base a livello locale" e il "sostegno a investimenti nell'infrastruttura necessaria allo sviluppo, all'ammodernamento e all'adeguamento dell'agricoltura e della silvicoltura".

Si tratta di due Avvisi pubblici del Dipartimento regionale agricoltura e risorse agroalimentari per complessivi 9 milioni di euro a sostegno dei Comuni. Approvata anche la graduatoria definitiva relativa alla viabilità ed elettrificazione delle zone rurali.
"Questa amministrazione regionale – ha affermato il consigliere regionale con delega all'agricoltura Mauro D'Acri –, attraverso le risorse del Programma di sviluppo rurale (Psr) Calabria, continua a sostenere con grande determinazione lo sviluppo delle numerose aree interne del territorio regionale, nonché le amministrazioni comunali ed i consorzi di bonifica. L'obiettivo è sempre quello di offrire servizi innovativi di varia natura, finalizzati a migliorare le condizioni di vita delle popolazioni ed agevolare le aziende agricole, silvicole e forestali regionali, che spesso operano in condizioni disagiate. I 9 milioni di euro, stanziati con i due nuovi bandi del PSR, rappresentano una notevole boccata d'ossigeno per gli enti pubblici locali, e la graduatoria definitiva del bando del 2017 della Misura 4.3.1, relativo agli investimenti relativi alla viabilità rurale ed all'elettrificazione testimoniano la serietà dell'impegno del Dipartimento regionale all'agricoltura nella direzione dello sviluppo dei territori rurali e svantaggiati, attraverso la creazione ed il potenziamento dei servizi. Voglio sottolineare che entrambi i bandi – ha concluso D'Acri - prevedono il 100% di contributo pubblico".

Il primo Avviso, quello relativo all'intervento 7.4.1 del Psr Calabria 2014/2020, sostiene gli investimenti finalizzati all'offerta di servizi di trasporto alternativo, socio assistenziali, culturali, ricreativi necessari ad assicurare un'adeguata qualità della vita nelle aree rurali più periferiche, contribuendo a ridimensionare il fenomeno dello spopolamento delle aree interne del territorio regionale. Sono ammesse iniziative progettuali proposte da enti pubblici del territorio regionale classificati con svantaggi naturali. Nello specifico, saranno valutate proposte progettuali riguardanti l'allestimento e la fornitura di servizi innovativi rispondenti ai fabbisogni emergenti nei sistemi del trasporto pubblico, dell'invecchiamento attivo e dei servizi in generale alla persona. Lo stanziamento di risorse previsto per la Misura è pari a 6 milioni di euro.
Il secondo Bando riguarda invece l'attivazione, anche per l'anno 2018, dell'intervento 4.3.1 del Psr, riguardante il "miglioramento e l'adeguamento delle infrastrutture di base a servizio delle aziende agricole e silvicole e a contribuire e a sviluppare una gestione economica sostenibile delle foreste". Gli investimenti ammissibili riguardano la realizzazione, la ristrutturazione e l'ampliamento, la messa in sicurezza, il miglioramento della rete viaria agro-silvo-pastorale, necessaria all'accesso e alla coltivazione dei fondi agricoli e forestali, nonché l'elettrificazione dei comprensori agricoli e forestali. Il bando è rivolto ai Comuni, con popolazione superiore a 5 mila abitanti, ricompresi nelle aree con svantaggi naturali e con più elevata densità di imprese agro-forestali soggette a rischi specifici di isolamento. La dotazione finanziaria ammonta a 3 milioni di euro, con possibilità di incrementi finanziari derivanti da eventuali economie di precedenti graduatorie.
Il Dipartimento informa che è stata anche approvata la graduatoria definitiva del bando attivato nell'anno 2017 e relativo alla stessa Misura 4.3.1, connesso agli investimenti relativi alla viabilità rurale ed all'elettrificazione. Su sessanta investimenti ritenuti ammissibili, proposti da enti pubblici del territorio regionale tra Comuni e Consorzi di bonifica, la dotazione inizialmente prevista dal bando ne finanzia ben ventitré.
Il decreto di approvazione dei bandi e della graduatoria sono consultabili e scaricabili dal portalewww.calabriapsr.it/.