Catanzaro
 

Regionali, Salvini a Catanzaro: “Delusi M5S sceglieranno Lega. Impresentabili? Siamo tranquilli”

"Non commento le scelte personali e i problemi degli altri partiti. E' Grillo che, abbracciando il Pd, ha tradito la voglia di cambiamento di milioni di italiani". A dirlo e' stato il segretario della Lega, Matteo Salvini, parlando con i giornalisti a Catanzaro a margine di un'iniziativa elettorale per le Regionali. Ai giornalisti che gli hanno chiesto un commento sulle dimissioni annunciate da Di Maio quale capo politico M5s, Salvini ha risposto: "Io incontro quotidianamente, in Calabria e in Emilia Romagna, tantissimi elettori che hanno visto nei 5 stelle una speranza di cambiamento. Una volta che Grillo li ha portati a sinistra e li ha portati con il Pd sono rimasti delusi e quindi sceglieranno l'unico cambiamento rimasto, che e' la Lega. Poi, non commento le scelte personali, e - ha concluso il leader della Lega - auguri".

Domani la Comm"Fortuna che non e' successo niente in Procura dopo l'incontro con Gratteri". Risponde con una battuta Salvini alla domanda dei giornalisti che gli fanno presente che dopo il suo incontro con il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo della settimana scorsa - dato in avvicinamento alla Lega - e' scoppiata la crisi politica con Forza Italia che ha annunciato il ritiro di consiglieri ed assessori. "E' mio dovere - ha aggiunto Salvini - incontrare un sindaco, e' mio dovere incontrare un procuratore come Nicola Gratteri. Poi da lunedi' si lavora e alle polemiche spazio zero e si comincia a lavorare. E qui di lavoro ce n'e' da fare: sulla sanita', sul piano rifiuti, sulla valorizzazione delle spiagge, sulla difesa dell'agricoltura e dell'olio d'oliva. Abbiamo gia' le idee chiare di cosa la Lega si dovra' occupare e su alcuni temi, penso all'agricoltura, alla pesca, al turismo, alla sanita' e alla disabilita', porremo enorme attenzione. Poi le infrastrutture, ferme da troppi anni. Siccome la Lega e' una squadra nelle altre regioni che governiamo, ci occupiamo di agricoltura, di pesca, di turismo, di sociale, di sanita', di disabilita'. La Calabria ha bisogno di lavoro, di bellezza, di ricchezza, di potersi muovere, di poter viaggiare e commerciare. Ecco, sicuramente il fatto che non ci fosse un assessore all'agricoltura e al turismo in una regione che dell'agricoltura e del turismo dovrebbe fare la sua miniera d'oro, e' stata una scelta quantomeno sbagliata di chi ci ha preceduto".issione antimafia fara' il punto sugli "impresentabili" alle regionali di domenica e la Lega e' "assolutamente tranquilla". Cosi' Matteo Salvini, che aggiunge: "Fortunatamente l'ultima parola spetta agli elettori. Quindi saranno calabresi ed emiliano romagnoli a decidere a chi affidare il loro futuro, con l'orgoglio per me di essere per la prima volta presente in Calabria. Con la testa sono gia' proiettato a lunedi'. Dovremo mandare in Giunta donne e uomini in gamba, onesti, competenti, liberi, nuovi".