Catanzaro
 

Coronavirus, a Gizzeria (Cz) suore producono mascherine

Mascherine realizzate dalle suore per sopperire alla carenza dei dispositivi. E' questa l'iniziativa messa in campo dall'amministrazione comunale di Gizzeria (Catanzaro), che, per fare fronte fra fronte alla mancanza delle mascherine, ha proceduto all'acquisto del tessuto idoneo alla realizzazione di quelle "fai da te" (tessuto non tessuto-Tnt). Il Comune di Gizzeria, guidato dal sindaco Pietro Raso, si e' quindi attivato per la produzione delle mascherine che potranno essere lavate e riutilizzate. "La produzione e' in corso - fa sapere il sindaco Raso - e vede impegnate le suore delle due parrocchie del Paese, Immacolata della Medaglia Miracolosa e San Giovanni Battista, che, con grande spirito di collaborazione, hanno offerto il loro tempo e la loro collaborazione per la parte che riguarda la realizzazione vera e propria del prodotto finito". Il sindaco di Gizzeria spiega che l'iniziativa e' il frutto del "lavoro collettivo tra l'amministrazione comunale e le due Parrocchie del paese, per il bene e la salvaguardia della salute della popolazione. Una volta pronte - ricorda Raso - ci si potra' rivolgere direttamente alle due parrocchie che inizieranno la consegna tenendo conto ovviamente delle priorita': ammalati, anziani, volontari!. Alla consegna della mascherina, chi vorra' - informa ancora il Comune di Gizzeria - potra' anche fare una piccola donazione, che verra' devoluta alle stesse Suore delle Parrocchie. (Agi)