Prorogato il contratto dei dipendenti della Catanzaro Servizi

Il Consiglio comunale presieduto da Marco Polimeni ha approvato all'unanimità la proroga del contratto dei dipendenti della Catanzaro servizi. Un commuovente e doveroso minuto di silenzio per ricordare tutti i morti da coronavirus ha aperto la seconda convocazione dei lavori dell'aula, che si sono svolti a porte chiuse e in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune di Catanzaro.

Dopo i primi interventi del presidente Polimeni e del sindaco Abramo (che abbiamo riportato a parte), i consiglieri sono passati all'esame delle pratiche inserite all'ordine del giorno.

La pratica sulla proroga tecnica del contratto per i dipendenti della Catanzaro servizi (valido ora fino a fine settembre) è stata relazionata dal sindaco Abramo in qualità di assessore alle Partecipate: "Risponderemo ai rilievi che ha mosso il Mef, ma sul più importante di questi, relativo ai debiti della società, posso già dire che ricapitalizzeremo per la stessa cifra, e la porteremo all'attenzione del Consiglio comunale, in modo da mantenere l'equilibrio dal punto di vista economico e finanziario".

Quanto alla proroga del contratto, Abramo ha evidenziato: "Abbiamo scelto di prorogare ora perché entro 60 giorni, sulla base di una risposta che chiederà lo stesso Comune al Mef, i contratti per i dipendenti della Catanzaro servizi verranno fatti sui singoli servizi, come previsto dalla Legge, e non con un unico "contrattone". Crediamo di poterlo fare entro maggio o giugno, quindi prima del termine di fine settembre". In seguito è stato avviato un dibattito durante il quale sono intervenuti i capigruppo Sergio Costanzo, Belcaro, Mottola Di Amato, Gallo, Riccio, i consiglieri Ursino e Filippo Mancuso, Costa. Sempre all'unanimità è stato varato un atto di indirizzo promosso dal consigliere Giuseppe Pisano per dare mandato ai dirigenti della Catanzaro servizi di accelerare al massimo i tempi, possibilmente già entro giugno, per la redazione dei nuovi contratti dei dipendenti e, di conseguenza, la durata della proroga approvata dall'aula.

Via libera con tutti voti favorevoli, inoltre, all'atto di indirizzo promosso dall'assessore Alessio Sculco (ne parliamo in una nota a parte) per inquadrare questo periodo come "causa di forza maggiore" per aiutare chi ha un'attività imprenditoriale in immobili non di proprietà.

Semaforo verde all'unanimità anche alla mozione per la sospensione fiscale dei tributi fiscali promossa dai gruppi consiliari di Forza Italia, Obiettivo comune e Officine per il sud. Ok, infine, a 16 delibere relative a debiti fuori bilancio.

Creato Mercoledì, 01 Aprile 2020 15:07