San Giovanni in Fiore (Cs), Belcastro stamani all'Asp per riapertura ufficio ticket

"Mi sono recato personalmente questa mattina presso l'Asp di Cosenza per chiedere informazioni circa la chiusura dell'ufficio ticket dell'ospedale civile di San Giovanni in Fiore, denunciando che si tratta di un disservizio grave per la nostra comunità e di conseguenza per chiederne l'immediata riapertura".E' quanto afferma il sindaco di San Giovanni in Fiore, Pino Belcastro, con riferimento al disservizio amministrativo che si registra sin da ieri in città.

"La malattia dell'impiegato addetto al servizio, assolutamente legittima per il lavoratore – prosegue Belcastro - non può causare la chiusura di un ufficio di tale importanza. Pertanto, si doveva provvedere ad una opportuna sostituzione dell'impiegato. Ci auguriamo, quindi, che sin da subito si provveda alla riapertura dell'ufficio. Detto questo, con riferimento alle polemiche sollevate sulla problematica dal deputato pentastellato Sapia, ritengo vergognoso certo modo di fare politica. Non solo non consento al suddetto deputato di darmi del bugiardo, ma invito lo stesso a portare rispetto per l'istituzione che rappresento e per i sangiovannesi. L'ufficio ticket dell'ospedale di San Giovanni in Fiore è chiuso e va riaperto perché il secondo sportello di prenotazione, che non ho mai detto fosse chiuso, risulta assai distante dal nosocomio e ciò rappresenta un enorme disagio per il cittadino-utente. Non ho altro da aggiungere rispetto alle ennesime farneticanti dichiarazioni del deputato grillino. Solo un invito, mi permetto di rivolgergli: la smetta di parlare e faccia qualcosa di tangibile per la nostra sanità ed il nostro ospedale. Oggi, l'intero sistema sanitario calabrese dipende dal governo gialloverde che ha nominato sia i commissari regionali che i nuovi commissari di Asp e Aziende ospedaliere. Per cui ci aspettiamo di vedere attuato quel cambio di passo di cui parlano da più di un anno. E se faranno bene, saremo i primi a plaudire e ringraziare. Dico ciò consapevolmente perché da sempre ritengo che la lotta per la garanzia del diritto alla cura non può avere colore politico".

La mattinata del sindaco Belcastro presso l'Asp di Cosenza si è conclusa nell'ufficio del responsabile delle risorse umane, dove ha sollecitato la nomina dei due medici per il reparto di medicina dell'ospedale.

"Dalla pubblicazione della graduatoria sono già trascorsi 8 giorni- conclude il primo cittadino di San Giovanni in Fiore – e la nostra comunità aspetta con ansia la nomina dei due medici perché ciò garantirà la funzionalità del reparto di medicina e degli ambulatori di cardiologia e di oncologia. Mi auguro, pertanto, che non si debba attendere oltre. Comunque sia, se non dovessero esserci novità, già nella seconda metà della prossima settimana sarò di nuovo all'Asp di Cosenza. Sulla sanità noi non molleremo mai".

Creato Venerdì, 24 Maggio 2019 19:09