Cosenza
 

Cosenza, d’Ippolito (FdI): “Sospeso pagamento dei tributi comunali fino a maggio”

"La situazione di emergenza straordinaria determinata dalla pandemia da contagio per Coronavirus che riguarda tutti gli italiani si riflette in modo inesorabile anche sulla situazione economica degli enti locali. Una recente stima di Anci ha previsto per i comuni un buco di 3 miliardi di euro. Dalla mancata riscossione dei tributi alle imposte comunali, passa tutto da qui. Questo non significa che i cittadini devono sopportare sacrifici oltre a quello che sta già stanno facendo per mantenere i contagi; la sospensione del pagamento delle imposte comunali e di altri tributi riguardanti l'ambito municipale è sospesa fino al 31 maggio, le previsioni contenute nel decreto "Cura Italia" avranno effetti anche nei confronti dei residenti del comune di Cosenza. «Quello che è importante e per cui vorrei rassicurare i cittadini è che nonostante in questo periodo stiano arrivando delle cartelle esattoriali relative agli accertamenti dei tributi comunali sono sospesi tutti termini per il pagamento e vi è di più gli uffici garantiranno alla fine di questo periodo si sospensione la possibilità di accogliere il ricorso in autotutela». Significa che i cosentini che ritengono non debbano pagare l'importo contestato dal municipio possono aspettare la fine di questa situazione di emergenza per poter legittimamente avanzare delle controdeduzioni. «Si tratta -conclude il consigliere d'Ippolito- di una dovuta accortezza che è necessario applicare, visto il periodo che tutti stiamo vivendo, per scongiurare ulteriori preoccupazioni ai nostri concittadini". E' quanto si legge in una notta del consigliere capogruppo di Fratelli d'Italia, a Cosenza, Giuseppe d'Ippolito.