Cosenza
 

Unical, Federazione Riformista: "Tutelare i dipendenti della Cascina Global Service"

"La pandemia da Covid-19 ha colpito anche e duramente il settore della ristorazione collettiva e l'importante bacino di lavoratori impiegati in tale ambito. E' di questi giorni il grido d'aiuto lanciato dai 106 dipendenti della Cooperativa Global Service, impiegati nei servizi di ristorazione, mense e bar dell'Università della Calabria. 106 persone, alle quali, per il momento, non è stata erogata neanche la cassa integrazione. La Federazione Riformista esprime vicinanza e solidarietà ai lavoratori e alle loro famiglie, provate da una crisi economica senza precedenti.

Chiediamo che venga aperto un tavolo di concertazione e confronto tra il Comune di Rende, i Ministeri competenti, la Regione Calabria, i sindacati, l'Unical, rappresentata dal Magnifico Rettore e il management della Cascina Global Service che dia risposte chiare e rapide ai dipendenti, visto che molto probabilmente la chiusura delle scuole e delle Università potrebbe protrarsi fino ad inizio Ottobre. In particolare, sollecitiamo gli enti competenti a far si che la cassa integrazione richiesta dai lavoratori possa velocemente essere erogata, senza ulteriori attese

Per dare risposte alle esigenze dei dipendenti, vista la lacuna normativa, occorre intervenire, innanzitutto, in sede parlamentare, già in occasione della conversione del DL "Rilancio" al fine di riconoscere la specificità dei dipendenti del settore delle mense scolastiche/universitarie.

Nelle more che in sede parlamentare venga definito tale intervento normativo, chiediamo che la Regione Calabria, con il suo Presidente on. Jole Santelli, prolunghi l'erogazione della cassa integrazione in deroga, con una particolare attenzione verso i lavoratori con contratto subordinato part time che nei mesi estivi rischierebbero di trovarsi senza nessuna tutela.

I dipendenti della Cascina Global Service, impiegati nei servizi di ristorazione dell'Università della Calabria, sono anni che offrono un servizio ricco di professionalità, ma soprattutto di umanità, alle migliaia di ragazzi che ogni anno giungono all'Università della Calabria.

E' molto importante che le Istituzioni e le forze politiche si attivino per la risoluzione di questa delicata questione. La Federazione Riformista, e il suo gruppo consiliare, come sempre, sarà in prima linea e farà di tutto per tutelare i diritti e le esigenze di questi lavoratori e delle loro famiglie". Lo affermano in una nota Lorenzo Principe, Coordinatore Federazione Riformista e Mauro Stellato, Coordinatore Federazione Riformista.