Reggio Calabria
 

Bagnara Calabra è capofila del Servizio Civile Universale, l'Assessora Ruggiero: "Storico traguardo"

Con Decreto n. 423/2020 del 22 maggio 2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, il Comune di Bagnara Calabra è stato accreditato quale Ente Capofila del Servizio Civile Universale.

Ad annunciarlo l'Assessore Ruggiero, definendolo uno storico traguardo per il Comune di Bagnara che mai prima d'oggi era stato accreditato al Servizio Civile ed oggi diventa Capofila con 12 Comuni associati.

I Comuni associati sono: Agnana Calabra, Bovalino, Candidoni, Casignana, Ciminà, Francavilla Angitola, Gioiosa Ionica, Giffone, Locri, Portigliola, Santa Cristina in Aspromonte e Scilla.

Una Vittoria tutta dell'Assessora Ruggiero, che ha fortemente voluto questo accreditamento ed afferma "E' stato un duro e laborioso lavoro, durato quasi un anno e solo la forza nel crederci non mi ha fatto demordere considerando la carenza di risorse umane dell'Ente, addossandomi personalmente tutto il lavoro burocratico e di coordinamento con i Comuni associati per tutta la durata dell'iter di accreditamento. Questo traguardo ripaga tutti i sacrifici e soprattutto dà prestigio al nostro Comune nei confronti dei giovani che vorranno impegnarsi in questa ricca ed importante esperienza del servizio civile.

Un doveroso ringraziamento va ai Sindaci dei Comuni associati ed ai loro delegati per la fiducia riposta, alla Società Infomedia che con grande esperienza e professionalità ci ha seguito in ogni fase di questo lungo percorso.

In totale Bagnara coordinerà n.55 sedi situate nei 12 Comuni aderenti per un totale di circa 500 volontari.

Attraverso le varie consultazioni che si sono susseguite con i Comuni sono stati scelti quali campi di espletamento del servizio civile: sociale, ambiente, cultura e protezione civile.

"Dopo aver dato il giusto riscatto – incalza la Ruggiero - di legalità a Bagnara con l'ottenimento del finanziamento di 1 milione di euro per destinare un bene confiscato alla realizzazione di un centro per donne vittime di violenza, è un orgoglio per me, con questo accreditamento al SCU aggiungere un'altra pietra miliare all'operato di questa amministrazione anche nella valorizzazione delle peculiarità ed aspirazioni dei giovani.

Stiamo già lavorando al progetto che riguarderà i settori scelti in condivisione con i comuni associati nella logica che, come prescritto dalla normativa che regolamenta il SCU, sarà cura del Comune Capofila presentare un progetto unico che racchiuda tutte le indicazioni dei Comuni e l'espletamento nelle sedi dagli stessi indicati. Nel frattempo stiamo ricevendo in questi giorni la richiesta di altri Comuni che hanno chiesto di associarsi, questo è una ulteriore dimostrazione dell'immagine positiva e costruttiva che Bagnara sta dando all'esterno."

L'affondo della Ruggiero è un caterpillar "come è mia prerogativa, raggiunto un traguardo si inizia subito a guardare al successivo, che sarà quello nei prossimi anni, di dare la possibilità ai giovani di espletare il SCU presso gli stati europei ed extra europei come vuole ratio del Servizio Civile Universale".